Italia markets close in 7 hours 44 minutes
  • FTSE MIB

    26.108,71
    +139,87 (+0,54%)
     
  • Dow Jones

    34.798,00
    +33,20 (+0,10%)
     
  • Nasdaq

    15.047,70
    -4,50 (-0,03%)
     
  • Nikkei 225

    30.240,06
    -8,75 (-0,03%)
     
  • Petrolio

    74,84
    +0,86 (+1,16%)
     
  • BTC-EUR

    37.442,29
    +1.903,16 (+5,36%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.091,62
    -11,44 (-1,04%)
     
  • Oro

    1.757,30
    +5,60 (+0,32%)
     
  • EUR/USD

    1,1704
    -0,0014 (-0,12%)
     
  • S&P 500

    4.455,48
    +6,50 (+0,15%)
     
  • HANG SENG

    24.163,37
    -28,79 (-0,12%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.184,05
    +25,54 (+0,61%)
     
  • EUR/GBP

    0,8549
    -0,0023 (-0,27%)
     
  • EUR/CHF

    1,0851
    +0,0018 (+0,17%)
     
  • EUR/CAD

    1,4772
    -0,0055 (-0,37%)
     

Governo vede Pil 2021 vicino a 6% dopo dati Istat su trim2 - fonti

·1 minuto per la lettura
Una bandiera italiana presso il Palazzo del Quirinale a Roma

ROMA (Reuters) - Il governo vede l'economia italiana crescere di quasi il 6% nella media del 2021, secondo quanto riferito da due fonti vicine al dossier, dopo che i dati diffusi oggi da Istat hanno confermato un forte rimbalzo nel secondo trimestre.

Nel periodo compreso tra aprile e giugno il Pil, corretto per gli effetti di calendario e destagionalizzato, ha mostrato una crescita del 2,7% sul trimestre precedente e del 17,3% su base annua.

Nelle ultime previsioni ufficiali, pubblicate lo scorso aprile, il Tesoro ha stimato una crescita del 4,5% quest'anno e del 4,8% nel 2022, dopo la recessione di quasi 9 punti percentuali registrata nel 2020 a causa del coronavirus.

Già a luglio il ministro dell'Economia, Daniele Franco, aveva sottolineato come l'Italia si stesse riprendendo ad un ritmo più veloce di quanto previsto dal governo, accreditando una variazione media annua pari o superiore al 5%.

Da allora il quadro macroeconomico è ulteriormente migliorato e l'esecutivo al momento stima una crescita vicina al 6%, spiega una delle fonti.

L'Ufficio parlamentare di bilancio (Upb), chiamato a validare le stime del Tesoro, ha previsto a inizio agosto una crescita del 5,8% nell'intero 2021.

Il governo aggiornerà le stime ufficiali di crescita, così come gli obiettivi di deficit e debito, a fine settembre pubblicando la Nota di aggiornamento al Documento di economia e finanza (Def), che è la base su cui verrà costruita la legge di Bilancio per il 2022.

L'Italia ha annunciato di voler mantenere una politica di bilancio espansiva il prossimo anno per aiutare l'economia a riprendersi dalla crisi.

(Giuseppe Fonte, in redazione a Roma Angelo Amante)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli