Italia markets closed
  • Dow Jones

    34.840,19
    +25,80 (+0,07%)
     
  • Nasdaq

    15.204,84
    +43,31 (+0,29%)
     
  • Nikkei 225

    30.323,34
    -188,37 (-0,62%)
     
  • EUR/USD

    1,1769
    -0,0057 (-0,48%)
     
  • BTC-EUR

    40.509,52
    -607,53 (-1,48%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.223,87
    -9,42 (-0,76%)
     
  • HANG SENG

    24.667,85
    -365,36 (-1,46%)
     
  • S&P 500

    4.484,37
    +3,67 (+0,08%)
     

Gran Bretagna, inflazione a luglio rallenta più rapidamente del previsto

·1 minuto per la lettura
Una bandiera della Gran Bretagna a Londra

(.)

LONDRA (Reuters) - L'inflazione britannica è scesa all'obiettivo del 2% della Bank of England il mese scorso, con un rallentamento più marcato del previsto che secondo gli economisti sarebbe un fenomeno passeggero legato all'aumento dei prezzi dopo la riapertura dell'economia.

Gli economisti intervistati da Reuters si aspettavano un aumento del 2,3% dei prezzi al consumo a luglio, dopo un aumento del 2,5% a giugno.

La sterlina ha mostrato poche variazioni dopo la pubblicazione dei dati, in quanto gli investitori hanno ritenuto improbabile che questi possano alterare la tendenza al rialzo dell'inflazione o che influenzino significativamente i responsabili delle politiche monetarie della banca centrale britannica.

Il rallentamento dell'inflazione di luglio riflette il balzo dei prezzi nello stesso mese dell'anno scorso, quando l'economia britannica stava emergendo dal suo primo lockdown dovuto al coronavirus.

(Tradotto da Alice Schillaci in redazione a Danzica, in redazione a Milano Cristina Carlevaro, alice.schillaci@thomsonreuters.com, +48587696614)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli