Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.965,63
    -127,47 (-0,55%)
     
  • Dow Jones

    31.496,30
    +572,16 (+1,85%)
     
  • Nasdaq

    12.920,15
    +196,68 (+1,55%)
     
  • Nikkei 225

    28.864,32
    -65,78 (-0,23%)
     
  • Petrolio

    66,28
    +2,45 (+3,84%)
     
  • BTC-EUR

    41.138,69
    +528,41 (+1,30%)
     
  • CMC Crypto 200

    979,89
    +36,71 (+3,89%)
     
  • Oro

    1.696,80
    -3,90 (-0,23%)
     
  • EUR/USD

    1,1920
    -0,0059 (-0,49%)
     
  • S&P 500

    3.841,94
    +73,47 (+1,95%)
     
  • HANG SENG

    29.098,29
    -138,50 (-0,47%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.669,54
    -35,31 (-0,95%)
     
  • EUR/GBP

    0,8609
    -0,0007 (-0,08%)
     
  • EUR/CHF

    1,1095
    -0,0026 (-0,24%)
     
  • EUR/CAD

    1,5080
    -0,0081 (-0,54%)
     

Grand Tour fra i profumi e trucchi Dior che hanno segnato la storia

Di Cristina Torlaschi
·3 minuto per la lettura
Photo credit: Courtesy Christian Dior Parfums
Photo credit: Courtesy Christian Dior Parfums

From Marie Claire

Il 21 gennaio 1905 nasceva a Granville, in Normandia, Christian Dior e noi vogliamo celebrarlo con un #tb dei suoi numerosi successi legati al mondo beauty. Oltre ad abiti che hanno fatto la storia del costume, Dior ha segnato le decadi anche con profumi memorabili, trucchi e campagne pubblicitarie che sono diventate parte della nostra memoria.

Per Christian Dior il profumo è il tocco finale del vestito, il complemento indispensabile. Così nel 1947 nasce Miss Dior, una fragranza rivoluzionaria, una sinfonia di accordi chypre verdi e floreali. Nonostante le difficoltà del dopoguerra Dior non rinuncia ai materiali più preziosi anche per i profumi. Il successo di Miss Dior è legato a quello del New Look, nato nello stesso anno. Lo stilista, molto prima dell’entrata sulla scena dell’haute couture, sognava di vestire le donne e di profumarle, con un “finishing touch” diverso da tutti gli altri. Seguono altri profumi leggendari.

Photo credit: Sebastien Gay-Brown
Photo credit: Sebastien Gay-Brown



1956: nasce Diorissimo. Creato dal celebre Edmond Roudnitska, ha nel cuore il mughetto, fiore preferito dal couturier.

Photo credit: Courtesy Dior Parfums
Photo credit: Courtesy Dior Parfums

Miss Dior, Diorama, Eau Fraîche e Diorissimo accompagnano la presentazione delle collezioni haute couture. Nel saloni del palazzo che ospita la maison, al numero 30 di avenue Montaigne a Parigi, ogni giorno viene spruzzato più di un litro di profumo. Il couturier chiede al celebre artista René Gruau di illustrare i suoi profumi. Il successo è immediato e le fragranze diventano così importanti che lo stilista dichiara di essere “tanto un profumiere come un couturier”. C’è un fiore che più di tutti è un portafortuna per Monsieur: il mughetto. Come un vero porte-bonheur si nasconde nell’orlo dei capi d’alta moda nei giorni delle sfilate e diventa una firma.

1949. I rossetti diventano complemento indispensabile per i look Dior. Le nuance Satan, Scream e Zinnia suscitano sorpresa e ammirazione quando arrivano in avenue Montaigne. Solo 350 pezzi in edizione limitata. Mancavano pochi giorni a Natale e furono regalati a clienti della maison come Jane Russell e Josephine Baker che ne diventarono immediatamente fan. Nel 1955 nasce Rouge Dior. Così “le donne possono vestire il loro sorriso”.

E continuano a farlo anche oggi. I Rouge Dior Couture Lipstick in profumeria dal 18 gennaio 2021, sono ricaricabili, proprio come agli esordi, quando il refill si acquistava in boutique. Il rosso carminio è sempre un cult, vedi la nuance numero 999 (la tripla cifra deriva dai primi rossetti, 9 e 99).

Photo credit: Courtesy Dior Parfums
Photo credit: Courtesy Dior Parfums

Nel 2001 Tyen lanciò Dior Addict, 30 nuance fresche e divertenti che si accompagnano alle creazioni di John Galliano. Le fashion victims diventano color victims.

1966 Arriva la prima eau de toilette per uomini, Eau Sauvage, sempre creata da Edmond Roudnitska.

Photo credit: Courtesy Christian Dior Parfums
Photo credit: Courtesy Christian Dior Parfums

Oggi il volto del nuovo Sauvage è Johnny Depp, ritratto nell’ora magica del crepuscolo da Jean-Baptiste nel Joshua Tree Desert in California. L’attore americano è avvolto da un’allure mistica, come uno sciamano.

Photo credit: Courtesy Christian Dior Parfums
Photo credit: Courtesy Christian Dior Parfums

1973: Lancio della prima linea di skincare, Hydra Dior, la prima linea di skincare. Si conferma l'assunto che l’idratazione è il primo passo per prevenire l’invecchiamento. Nel 1999 nasce la linea Prestige, ogni vaso di crema contiene il nettare di quasi un migliaio di fiori.

Photo credit: Courtesy Christian Dior
Photo credit: Courtesy Christian Dior



Nel 2006 Sharon Stone diventa la musa di Capture R60/80.

Photo credit: Courtesy Christian Dior Parfums
Photo credit: Courtesy Christian Dior Parfums

Nel 1996 arriveranno anche Dior Svelte e poi Bikini: perché anche il corpo merita attenzioni.

1985 Irrompe nell’aria Poison. Un profumo polarizzante (c’è chi lo ama pazzamente e chi lo detesta) che tutte abbiamo indossato, annusato, regalato, ricevuto in regalo. Una mela tentatrice che racchiude un liquido ipnotico, opulento, diventato simbolo degli anni 80. Isabelle Adjani ne è la madrina e il profumo diventa bestseller in tutto il mondo.

Photo credit: Courtesy Christian Dior
Photo credit: Courtesy Christian Dior

Nel 1988 Fahrenheit conquista uomini e attrae le donne, con quella scia inconfondibile speziata e calda e il tocco originalissimo di violetta. Un altro bestseller.

Photo credit: Courtesy Christian Dior
Photo credit: Courtesy Christian Dior

1999: nasce J’Adore. Una vertigine di fiori che si rinnova ogni anno. innumerevoli le versioni, sempre racchiuse in un leggendario flacone ad anfora che ricorda le forme sinuose del corpo femminile, con un tappo che cita l’eleganza delle donne Masai. E la mente va a Charlize Theron, all’oro fuso, alla reggia di Versailles. Leggendario.

E la storia continua.

Photo credit: Courtesy Christian ior
Photo credit: Courtesy Christian ior