Italia markets open in 3 hours 22 minutes
  • Dow Jones

    34.764,82
    +506,50 (+1,48%)
     
  • Nasdaq

    15.052,24
    +155,40 (+1,04%)
     
  • Nikkei 225

    30.200,89
    +561,49 (+1,89%)
     
  • EUR/USD

    1,1747
    0,0000 (-0,00%)
     
  • BTC-EUR

    37.899,37
    +87,60 (+0,23%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.113,04
    +4,12 (+0,37%)
     
  • HANG SENG

    24.527,97
    +16,99 (+0,07%)
     
  • S&P 500

    4.448,98
    +53,34 (+1,21%)
     

Grandine nel padovano ieri sera, danni pesanti ai vigneti

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 31 ago. (askanews) - Batosta per i viticoltori padovani, pronti per la vendemmia alle porte. Una forte grandinata ha colpito ieri sera le campagne dei Colli Euganei, da Teolo a Vo' Euganeo passando per Galzignano e Castelnuovo e di un'ampia zona che va da Monselice a Tribano, Pozzonovo e San Pietro Viminario. "Sono stati danneggiati i vigneti carichi di uva matura, pronta per essere raccolta - dice Michele Barbetta, presidente di Confagricoltura Padova - Gli acini sono stati letteralmente spappolati dalla furia della tempesta o scaraventati a terra. Dove il fortunale ha colpito di più le perdite saranno pesanti, anche se i danni verranno quantificati con più precisione dai nostri tecnici nei prossimi giorni. Oltre alla vite, registriamo anche danni alle frutticole, in particolare a mele e pere, e alle orticole".

La stagione agricola 2021, nel Padovano, è stata segnata da eventi meteo sfavorevoli. "L'annata è partita con la gelata di metà marzo, che ha causato la perdita quasi totale delle albicocche - ricorda Barbetta -. Sono seguite le gelate di inizio aprile, che hanno bruciato i fiori di ciliegie, mele e pere, proseguendo con la siccità e le bombe d'acqua estive. La grandinata di ieri non ci voleva. Le aziende viticole, dopo un anno, di lavoro erano soddisfatte: uva sana e previsioni buone di produzione. Avevano assunto il personale ed erano pronte per raccogliere le uve di Pinot Grigio, per poi continuare con il Glera e via via tutte le altre. Poi basta una grandinata così e mesi di sacrificio vanno in fumo".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli