Grecia: Isda, appuntamento con la storia!

QUOTAZIONI CORRELATE

SimboloPrezzoVariazione
HEII1,080,00
BANCA.SN6.511,530,79

Dopo la caduta in mille pezze della democrazia greca è affascinante assistere alla lenta ed inesorabile disgregazione della coalizione di nonna Merkel dopo un voto quello di ieri che non mancherà di avere ripercussioni negative sull’illusione del Fondo Salvastati Europeo ESM un effetto domino che farebbe mancare il sostegno del Fondo Monetario Internazionale e quello dei paesi emergenti del G20 che mai e poi mai toglieranno dal fuoco le castagne europee se gli stessi tedeschi sono i primi a non volerlo fare.

Si i tedeschi sono fantastici nella loro ingenuità, loro sono i migliori te lo urlano nelle orecchie, si sentono i migliori, campioni di efficenza, in fondo lo hanno dimostrato in ogni istante della loro storia.

MILANO - Oltre 160 esattori fiscali tedeschi si sono offerti volontari per andare in missione in Grecia allo scopo di rendere più efficiente l’Agenzia delle entrate di Atene. Lo ha annunciato il ministero delle Finanze di Berlino, sottolinenando che tutti i volontari in questione parlano inglese e una dozzina di loro conosce addirittura il greco. Il governo tedesco afferma di voler aiutare la Grecia a sviluppare una moderna amministrazione fiscale.

L’offerta rischia però di alimentare il risentimento antitedesco latente tra i greci che in passato hanno già respinto più volte le richieste di commissariamento del proprio governo e in particolare del ministero delle Finanze. Non solo. Nelle scorse settimane la popolazione greca ha più volte espresso la propria frustrazione per le condizioni poste da Berlino per prendere parte al salvataggio del paese in crisi. La cancelliera Angela Merkel è stata ritratta in uniforme nazista da un quotidiano di Atene e bandiere tedesche sono state bruciate nelle piazze in segno di protesta.REPUBBLICA , Sono cosi intelligenti che amano accendere cerini nella santabarbara greca mentre …(ANSAmed) – ATENE, 28 FEB – Con la riunione del Consiglio dei ministri, convocato dal premier greco Lucas Papadimos per oggi alle 12:30 locali, comincia per il governo di Atene una cruciale maratona di quattro giorni durante i quali si dovranno prendere una serie di importanti decisioni per l’attuazione del nuovo pacchetto di aiuti concesso alla Grecia. Nei (SNP: ^NEIY - notizie) prossimi quattro giorni, infatti, dovranno essere preparate decine di circolari che regolano, fra l’altro la chiusura dei primi Enti statali inutili, la riduzione della spesa pubblica, la piena liberalizzazione delle professioni chiuse e la privatizzazione di alcune imprese a partecipazione statale. In altre parole in questi quattro giorni il governo greco deve dimostrare ai suoi creditori che questa volta fa sul serio.

Mentre gli avvoltoi e gli sciacalli della finanza mondiale si apprestano a sbranare quello che resta del cadavere greco a Atene il premier Lucas Papademos, a capo della Banca (Santiago: BANCA.SN - notizie) centrale greca mentre si falsificavano i bilanci per entrare in Europa, usa twitter per comunicare al popolo greco un’altra tornata di lacrime e sangue, ulteriori sacrifici, senza alcuna approvazione ma supplicando comprensione! Date un’occhiata qui su YOUTUBE How Goldman Sachs Helped Mask Greece’s Debt No, nessuna comprensione per questi uomini responsabili del fallimento greco, nessuna comprensione per un manipolo di falliti che sta amministrando la liquidazione della culla della democrazia soprattutto se qualcuno ti obbliga a comprare inutili sommergibili tedeschi per elemosinare un’altra inutile illusione.

Il ministro dell’Interno, il bavarese Hans-Peter Friedrich (Csu), invita la Grecia ad uscire dall’euro. Al settimanale ‘Der Spiegel’ il ministro ha dichiarato che “al di fuori dell’Unione monetaria le possibilità della Grecia di rigenerarsi e diventare più competitiva sono sicuramente maggiori di quelle che ha se rimane nell’euro”.

, “Non parlo di espellere la Grecia”, aggiunge Friedrich, “ma di creare incentivi per un’uscita che Atene non possa rifiutare”. Anche Norbert Barthle, deputato della Cdu che pure appoggia il secondo pacchetto in favore della Grecia, esprime dubbi sulla riuscita del risanamento greco. “Ho qualche dubbio che possa essere realizzato l’obiettivo fissato dal pacchetto, la riduzione al 120,5% del Pil entro il 2020?. Lo ‘Spiegel’ scrive invece che il partito socialdemocratico ed i Verdi hanno deciso di votare lunedì prossimo al Bundestag l’approvazione del secondo pacchetto in favore di Atene. RAINEWS24 Ora Fitch e S&Poor’s prendono coraggio e collocano la Grecia alle porte dell’inferno, uno scalino sopra il default e la BCE si precipita a ricordare a tutti che nessun bond greco verrà a ammesso domani alla nuova asta LTRO, l’ennesimo esempio di come il sistema finanziario abbia ormai invaso le nazioni sacheggiandole! Sul tavolo da poker dove girano otto assi, ci mancava solo il parere dell’ ISDA – International Swaps and Derivatives Association, Inc. come dice il nostro Dream magistrale interprete di Intermarketandmore e come abbiamo visto ieri in GRECIA stato di massima allerta … Questo vuol dire che il piano di ristrutturazione del debito greco con i privati, non si configura più come volontario a differenza di quanto successo in occasione della definizione del primo piano di haircut, a questo giro l´adesione comporta con buone probabilità lo scattare dei trigger (pagamento alias rimborso per via del default) dei CDS (SNP: ^CDSY - notizie) (seppur per alcuni non sia scontato, è lo scenario più probabile) LONDON, February 27, 2012 – The International Swaps and Derivatives Association, Inc. (ISDA), as secretary to the Determinations Committees (the DCs), today announced that a question relating to the Hellenic Republic has been submitted to the EMEA Determinations Committee. In accordance with the Determinations Committee process, the EMEA Determinations Committee will decide whether to accept the question for deliberation or reject it and this decision will be made by 5PM GMT on Wednesday, February 29, 2012.

, E quindi? Se scatta il cosiddetto trigger dei CDS…bisognerà fare i conti. Ma tanti conti… Morale: il mercato se lo aspetta secondo voi questo scenario? Io direi proprio di no… Hei (Other OTC: HEII.PK - notizie) ce lo dicono domani alle 18.00 direttamente da Londra, fanstastic dopo che sapremo come è andata la leggendaria asta di liquidità LTRO della BCE, giusto in tempo per saldare e onorare i credit default swap o per inventarsi un’altra maniera per non onorare un contratto, contratti che ormai sono carta straccia come tutto l’intero sistema finanziario mondiale! A dimenticavo a breve ci sarà da divertirsi con i dati macroeconomici americani giusto in tempo per chiamare mamma Fed e il suo biberon quantitative easing tre! In giornata l’indice CaseSHiller vi dirà qualcosa di più a proposito di quello che noi già sappiamo! Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online

Scopri le nostre fonti: clicca sul logo per leggere tutti gli articoli dei provider e trova il tuo preferito


Cosa sta succedendo in Borsa

Nome Prezzo Var. % Ora
Ftse Mib 21.743,91 0,87% 16:33 CEST
Eurostoxx 50 3.180,23 0,61% 16:18 CEST
Ftse 100 6.668,82 0,19% 16:18 CEST
Dax 9.549,69 0,52% 16:18 CEST
Dow Jones 16.501,27 0,08% 16:34 CEST
Nikkei 225 14.546,27 +1,09% 08:00 CEST

Ultime notizie dai mercati