Grecia, Merkel: Non escludo haircut su debito dopo 2014

Berlino (Germania), 2 dic. (LaPresse/AP) - La Germania non esclude di poter ricevere meno di quanto gli spetta dalla Grecia, ma solo se Atene metterà in ordine i conti pubblici. Lo ha spiegato il cancelliere tedesco, Angela Merkel, al tabloid domenicale tedesco Bild am Sonntag, sottolineando che un haircut sul debito greco può essere preso in considerazione dal 2014 in poi. Il governo tedesco aveva in precedenza escluso un taglio del debito, sostenendo che la Grecia deve implementare le misure di austerità e le riforme strutturali in cambio dei suoi prestiti di salvataggio. Tuttavia il Fondo monetario internazionale e alcuni economisti stanno spingendo per un sacrificio dei creditori istituzionali di Atene. A proposito dell'haircut greco, Merkel ha detto al giornale che "quando la Grecia riuscirà a far fronte con le proprie entrate, senza accumulare ulteriore debito, dovremo osservare di nuovo la situazione e rivalutare" le decisioni.

Scopri le nostre fonti: clicca sul logo per leggere tutti gli articoli dei provider e trova il tuo preferito