Italia markets close in 4 hours 48 minutes
  • FTSE MIB

    22.121,32
    +32,96 (+0,15%)
     
  • Dow Jones

    30.996,98
    -179,02 (-0,57%)
     
  • Nasdaq

    13.543,06
    0,00 (0,00%)
     
  • Nikkei 225

    28.822,29
    +190,84 (+0,67%)
     
  • Petrolio

    52,74
    +0,47 (+0,90%)
     
  • BTC-EUR

    27.313,27
    -176,45 (-0,64%)
     
  • CMC Crypto 200

    674,61
    -2,29 (-0,34%)
     
  • Oro

    1.863,00
    +6,80 (+0,37%)
     
  • EUR/USD

    1,2165
    -0,0009 (-0,07%)
     
  • S&P 500

    3.841,47
    -11,60 (-0,30%)
     
  • HANG SENG

    30.159,01
    +711,16 (+2,41%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.597,67
    -4,74 (-0,13%)
     
  • EUR/GBP

    0,8880
    -0,0012 (-0,13%)
     
  • EUR/CHF

    1,0773
    +0,0003 (+0,03%)
     
  • EUR/CAD

    1,5442
    -0,0057 (-0,37%)
     

Grecia punta a raccogliere 10-12 mld euro con emissioni debito in 2021 - fonti

di Lefteris Papadimas
·2 minuto per la lettura
Una bandiera greca sventola davanti all'antico tempio del Partenone

di Lefteris Papadimas

ATENE (Reuters) - La Grecia intende raccogliere sui mercati dei capitali da 10 a 12 miliardi di euro emettendo debito a breve e lungo termine nel 2021, più o meno lo stesso importo di quest'anno, nel tentativo di garantire la sua permanenza nei mercati obbligazionari.

Lo hanno riferito a Reuters due fonti governative.

Il Paese ha emesso quest'anno titoli di Stato a sette, dieci e quindici anni, raccogliendo un totale di 12 miliardi di euro e beneficiando di tassi di interesse estremamente bassi stimolati dal programma di acquisto della Banca centrale europea.

"Vogliamo raccogliere circa 10-12 miliardi di euro nel 2021, con nuove emissioni di bond che avranno scadenze più brevi e più lunghe di 10 anni", ha detto a Reuters un funzionario governativo a conoscenza della questione.

La Grecia, che ha rating Ba3 da Moody's, è tornata sui mercati dei titoli di Stato internazionali nel 2017 dopo essere stata bloccata per anni durante una crisi del debito decennale dalla quale è finalmente uscita nell'agosto 2018.

Il Paese ha testato il terreno con alcune emissioni di bond fino alla fine del 2019, quando la sua agenzia del debito ha annunciato un programma completo per il 2020, la prima volta da quando è stata tagliata fuori dai mercati nel 2009.

"Vogliamo una presenza continua sui mercati con almeno un'emissione ogni trimestre per i prossimi 15 mesi", ha detto un altro funzionario governativo.

La Grecia ha visto i suoi costi di indebitamento scendere allo 0,6% da circa il 2,5% sulle scadenze a dieci anni, dopo essere stata inclusa nel programma di acquisto di emergenza pandemico della Bce all'inizio di quest'anno.

Il Paese ha accumulato una riserva di liquidità di circa 35 miliardi di euro, sufficiente a coprire almeno due anni di debito in scadenza, supponendo che i T-bill in circolazione vengano rinnovati.

Atene deve rimborsare circa 6 miliardi di euro di debito in scadenza e 5,5 miliardi di euro di interessi il prossimo anno.

((Tradotto da Redazione Danzica, in redazione a Milano Cristina Carlevaro, alice.schillaci@thomsonreuters.com, +48587696614))