Grecia, Ue: Atene ancora indietro su target fisco e recupero evasione

Bruxelles (Belgio), 17 dic. (LaPresse/AP) - Le entrate tributarie dalla lotta all'evasione della Grecia stanno procedendo ben al di sotto dell'obiettivo necessario a ridurre il debito pubblico del Paese. Lo ha comunicato l'Unione europea nella relazione trimestrale della sua task force che sta aiutando Atene nel risanamento dei conti pubblici. A due mesi dalla fine del 2012 le entrate sono ancora di 1 miliardo di euro inferiori al target di recupero fissato a quota 2 miliardi. L'Ue ha riferito che Atene ha finora svolto solo 88 verifiche su grandi contribuenti, contro le 300 che avrebbe dovuto portare a termine nel 2012, e 467 su contribuenti ad altro reddito, rispetto all'impegno di 1.300 controlli. Tuttavia, il vicepresidente della Commissione Ue e commissario agli Affari economici e monetari, Olli Rehn, ha dichiarato che nel complesso la Grecia sta affrontando il problema "con determinazione e volontà".

Azioni in evidenza

  • Riflettori su Piazza Affari
    Riflettori su Piazza Affari
    NomePrezzoVar.% Var.
    0,000,00%
    FNC.MI
    12,16-0,28-2,25%
    UCG.MI
    2,076-0,048-2,26%
    ISP.MI
    15,080,000,00%
    BMPS.MI
    0,758-0,013-1,69%
    TIT.MI
    14,30-0,11-0,76%
    ENI.MI
    4,00+0,03+0,65%
    ENEL.MI
    3,842-0,052-1,34%
    MS.MI
    0,000,00%
    F.MI

Titoli caldi

  •  
    Ultime quotazioni consultate
    Nome Prezzo Variazione Var. %Grafico 
    I codici visualizzati più di recente compaiono automaticamente in questo spazio usando questo campo ricerca:
    È necessario abilitare i cookie del browser per visualizzare le ultime quotazioni.
  • Notizie sulle quotazioni recenti

    •  
      Accedi per visualizzare le quotazioni nei tuoi portafogli.