Italia markets close in 27 minutes
  • FTSE MIB

    27.362,46
    -120,82 (-0,44%)
     
  • Dow Jones

    35.311,12
    -57,35 (-0,16%)
     
  • Nasdaq

    14.502,19
    -4,71 (-0,03%)
     
  • Nikkei 225

    27.467,23
    -790,02 (-2,80%)
     
  • Petrolio

    87,05
    +1,62 (+1,90%)
     
  • BTC-EUR

    37.015,58
    +68,07 (+0,18%)
     
  • CMC Crypto 200

    997,45
    +2,71 (+0,27%)
     
  • Oro

    1.838,50
    +26,10 (+1,44%)
     
  • EUR/USD

    1,1348
    +0,0018 (+0,16%)
     
  • S&P 500

    4.576,02
    -1,09 (-0,02%)
     
  • HANG SENG

    24.127,85
    +15,07 (+0,06%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.266,82
    +9,00 (+0,21%)
     
  • EUR/GBP

    0,8323
    -0,0005 (-0,05%)
     
  • EUR/CHF

    1,0394
    +0,0010 (+0,10%)
     
  • EUR/CAD

    1,4196
    +0,0028 (+0,20%)
     

Green pass, le Regioni al governo: “No a controlli su autobus e metro per studenti under 18”

·1 minuto per la lettura
green pass regioni studenti
green pass regioni studenti

Le Regioni hanno chiesto al governo di sopendere i controlli del green pass sui mezzi di trasporto pubblico per gli studenti under 18: la campagna di vaccinazione per loro è partita in ritardo rispetto a quanto accaduto per i maggiorenni e per i governatori occorre lasciar loro altro tempo per potersi immunizzare.

Green pass, la richiesta delle Regioni per gli studenti

La proposta giunge dopo la constatazione che un milione di ragazzi non ha ancora ricevuto l’iniezione e, se va a scuola in autobus o metropolitana deve sottoporsi ad un tampone ogni due giorni per ottenere il green pass base, diventato obligatorio per poter salire sui mezzi.

Va detto che i controlli non dipendono direttamente dalle Regioni bensì dallo Stato, ma l’invito più o meno esplicito è quello di andare verso un’applicazione soft delle sanzioni agli studenti che salgono sui trasporti senza certificato.

Green pass, la richiesta delle Regioni per gli studenti: “Più tempo per vaccinarsi”

All’assessore d’Amato che in Lazio ha invocato buon senso ha fatto eco l’omologo sardo Nieddu: “Dobbiamo ancora prendere una posizione sulla necessità di rivedere o rinviare l’obbligo della certificazione verde sui mezzi pubblici anche per i minorenni, però ora mi sembra logico essere prudenti e concedere più tempo ai ragazzi per vaccinarsi“.

Anche il governatore Marco Marsilio ha parlato di “una decisione del Governo non condivisibile che rischia di causare molti problemi” quella di chiedere la certificazione ai minorenni. In Trentino il presidente Fugatti ha infine dichiarato che per il momento non ci saranno controlli mirati sugli studenti.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli