Italia markets close in 7 hours 38 minutes
  • FTSE MIB

    23.955,62
    -139,38 (-0,58%)
     
  • Dow Jones

    31.261,90
    +8,80 (+0,03%)
     
  • Nasdaq

    11.354,62
    -33,88 (-0,30%)
     
  • Nikkei 225

    27.001,52
    +262,49 (+0,98%)
     
  • Petrolio

    111,02
    +0,74 (+0,67%)
     
  • BTC-EUR

    28.774,43
    +824,64 (+2,95%)
     
  • CMC Crypto 200

    682,84
    +9,47 (+1,41%)
     
  • Oro

    1.853,40
    +11,30 (+0,61%)
     
  • EUR/USD

    1,0606
    +0,0044 (+0,41%)
     
  • S&P 500

    3.901,36
    +0,57 (+0,01%)
     
  • HANG SENG

    20.443,43
    -273,81 (-1,32%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.687,52
    +30,49 (+0,83%)
     
  • EUR/GBP

    0,8442
    -0,0013 (-0,16%)
     
  • EUR/CHF

    1,0296
    +0,0008 (+0,08%)
     
  • EUR/CAD

    1,3553
    -0,0003 (-0,02%)
     

Greggio, andamento incerto tra timori per domanda e prospettive offerta

Una pompa petrolifera presso il Bacino di Permian a Loving County, in Texas

LONDRA (Reuters) - Andamento incerto per i prezzi del greggio, con gli investitori che soppesano le prospettive di un calo dell'offerta russa e di un calo della domanda cinese.

Alle 12,05 il Brent avanza di 0,21%, a 105,53 dollari al barile. I futures sul greggio Usa guadagnano lo 0,19% a 102,19 dollari al barile o 0,3%.

Secondo l'Eia, le scorte di greggio sono aumentate solo di 692.000 barili la scorsa settimana, al di sotto delle aspettative, ma le scorte di distillati tra cui diesel e kerosene sono scese al loro minimo da maggio 2008.

La produzione di petrolio russo potrebbe diminuire fino al 17% nel 2022, secondo un documento del ministero dell'economia visto da Reuters.

A pesare sul sentiment degli investitori c'è stata anche la preoccupazione per il rallentamento della domanda.

In Cina, Pechino ha chiuso alcuni spazi pubblici e ha intensificato i controlli per il Covid-19, mentre la maggior parte della pololazione, pari a 22 milioni, è stata sottoposta a test nel tentativo di evitare un lockdown simile a quello di Shanghai.

Un rallentamento della crescita globale dovuta ad un aumento dei prezzi delle materie prime e alla possibile escalation nel conflitto Russia-Ucraina alimenta ulteriormente i timori sulla domanda di petrolio.

(Tradotto da Luca Fratangelo, editing Claudia cristoferi)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli