Italia markets close in 4 hours 55 minutes
  • FTSE MIB

    20.822,05
    -139,33 (-0,66%)
     
  • Dow Jones

    29.134,99
    -125,82 (-0,43%)
     
  • Nasdaq

    10.829,50
    +26,58 (+0,25%)
     
  • Nikkei 225

    26.173,98
    -397,89 (-1,50%)
     
  • Petrolio

    79,07
    +0,57 (+0,73%)
     
  • BTC-EUR

    19.787,30
    -1.531,96 (-7,19%)
     
  • CMC Crypto 200

    432,66
    -26,48 (-5,77%)
     
  • Oro

    1.638,90
    +2,70 (+0,17%)
     
  • EUR/USD

    0,9573
    -0,0025 (-0,26%)
     
  • S&P 500

    3.647,29
    -7,75 (-0,21%)
     
  • HANG SENG

    17.250,88
    -609,43 (-3,41%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.313,87
    -14,78 (-0,44%)
     
  • EUR/GBP

    0,8971
    +0,0032 (+0,36%)
     
  • EUR/CHF

    0,9468
    -0,0047 (-0,49%)
     
  • EUR/CAD

    1,3182
    +0,0012 (+0,09%)
     

Greggio in calo per preoccupazioni domanda, dollaro forte

Un uomo conta diverse banconote da 100 dollari statunitensi

LONDRA (Reuters) - I prezzi del petrolio sono in calo, con le aspettative di una domanda più debole e la forza del dollaro in vista di un aumento dei tassi di interesse potenzialmente elevato che relegano in secondo piano i timori sull'offerta.

L'Agenzia internazionale per l'energia ha detto questa settimana che la crescita della domanda di petrolio si fermerà nel quarto trimestre. [IEA/M]

Il dollaro si mantiene vicino ai picchi recenti, sostenuto dalle aspettative che la Federal Reserve statunitense continuerà a inasprire la politica monetaria. [USD/]

Alle 10,50 circa, i futures sul Brent scambiano ​​​in ribasso dello 0,4​%​​, o di 0,39​ centesimi, a 93,71 dollari al barile, mentre il greggio Usa perde lo 0,5​%​​, o 0,42 centesimi, a 88,06​ dollari al barile.

"Sono molte le forze che dettano la tendenza dei prezzi sui mercati petroliferi in questo momento, con l'incertezza economica in primo piano", ha detto Craig Erlam del broker Oanda. "Il rafforzamento del dollaro è potenzialmente un altro elemento a sfavore".

(Tradotto da Alice Schillaci, editing Sabina Suzzi)