Italia markets close in 4 hours 51 minutes
  • FTSE MIB

    26.045,13
    +283,03 (+1,10%)
     
  • Dow Jones

    34.814,39
    +236,82 (+0,68%)
     
  • Nasdaq

    15.161,53
    +123,77 (+0,82%)
     
  • Nikkei 225

    30.323,34
    -188,37 (-0,62%)
     
  • Petrolio

    72,52
    -0,09 (-0,12%)
     
  • BTC-EUR

    40.656,95
    +31,69 (+0,08%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.229,80
    +32,59 (+2,72%)
     
  • Oro

    1.779,70
    -15,10 (-0,84%)
     
  • EUR/USD

    1,1769
    -0,0057 (-0,48%)
     
  • S&P 500

    4.480,70
    +37,65 (+0,85%)
     
  • HANG SENG

    24.667,85
    -365,36 (-1,46%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.178,59
    +32,65 (+0,79%)
     
  • EUR/GBP

    0,8511
    -0,0024 (-0,28%)
     
  • EUR/CHF

    1,0873
    +0,0009 (+0,08%)
     
  • EUR/CAD

    1,4867
    -0,0049 (-0,33%)
     

Greggio a massimi di una settimana, dominano timori su offerta Usa

·1 minuto per la lettura
Una pompa petrolifera presso un giacimento a Midland

LONDRA (Reuters) - I prezzi del greggio sono in rialzo, sostenuti dai timori sulla sospensione della produzione negli Stati Uniti, il maggior produttore al mondo, in seguito ai danni causati dall'uragano Ida, mentre gli analisti si aspettano un mercato stabile nei prossimi mesi.

Intorno alle ore 11,30 italiane, i futures sul Brent avanzano di 69 centesimi, o dello 0,95%, a 73,61 dollari il barile, mentre i futures sul greggio Usa guadagnano 71 centesimi, o l'1% a 70,42 dollari il barile.

Il Brent ha scambiato in range stretto nelle ultime tre settimane, tra i 70 e i 74 dollari il barile.

L'Eia la scorsa settimana ha detto di prevedere che i prezzi del Brent restino intorno ai livelli attuali per il resto del 2021, con una media di 71 dollari il barile durante il quarto trimestre dell'anno.

"I mercati hanno ancora bisogno di chiarezza sull'impatto del virus oltre il brevissimo termine e fino ad allora sembra che la maggior parte degli asset, greggio incluso, potrebbero continuare a muoversi in laterale", ha detto Howie Lee, economista della banca Ocbc a Singapore.

I prezzi hanno comunque trovato un certo supporto nell'impatto dell'uragano Ida sulla produzione statunitense. Circa tre quarti della produzione offshore del greggio nel Golfo del Messico, equivalente a circa 1,4 milioni di barili al giorno, sono sospesi da fine agosto.

Questa settimana il mercato si concentrerà sulle potenziali revisioni all'outlook della domanda di greggio da parte dell'Opec e dell'Iea, dato il continuo aumento dei casi di coronavirus. L'Opec probabilmente rivedrà al ribasso le stime per il 2022, secondo due fonti a conoscenza della situazione.

(Tradotto a Danzica da Enrico Sciacovelli, in Redazione a Milano Sabina Suzzi)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli