Italia markets open in 7 minutes
  • Dow Jones

    34.764,82
    +506,50 (+1,48%)
     
  • Nasdaq

    15.052,24
    +155,40 (+1,04%)
     
  • Nikkei 225

    30.248,81
    +609,41 (+2,06%)
     
  • EUR/USD

    1,1737
    -0,0010 (-0,08%)
     
  • BTC-EUR

    37.712,98
    -202,44 (-0,53%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.104,57
    -4,35 (-0,39%)
     
  • HANG SENG

    24.359,86
    -151,12 (-0,62%)
     
  • S&P 500

    4.448,98
    +53,34 (+1,21%)
     

Greggio, prezzi in ribasso su debole domanda in Asia

Una pompa petrolifera fuori dalla città della Siberia occidentale di Kogalym

di Shadia Nasralla

LONDRA (Reuters) - Calano i prezzi del greggio, con entrambi i contratti in ribasso per la quarta sessione consecutiva, zavorrati da un debole outlook per la domanda in Asia e dalle dichiarazioni dell'Opec+, che non ritiene necessario aumentare l'offerta sul mercato.

** Intorno alle ore 11,45 italiane, i futures sul Brent cedono 16 centesimi, o lo 0,2%, a 69,35 dollari il barile, con i massimi di sessione a 69,77 dollari.

** I futures sul greggio Usa perdono 21 centesimi, o lo 0,3%, a 67,08 dollari il barile, dopo aver toccato quota 67,66 dollari durante la sessione.

** Dal punto di vista della domanda, i processi giornalieri di greggio in Cina, il primo importatore petrolifero al mondo, sono calati a luglio ai loro minimi dal 2020, dopo che gli stabilimenti indipendenti hanno tagliato la produzione a causa di quote minori, un alto numero di scorte e utili in calo.

** Anche la produzione industriale e la crescita delle vendite al dettaglio in Cina sono rallentate drasticamente a luglio, mancando le attese, a causa dei danni alle attività legati alle nuove epidemie di Covid-19 e alle alluvioni.

** Quanto all'offerta, si prevede in aumento la produzione di olio di scisto statunitense a 8,1 milioni di barili al giorno a settembre, ai massimi da maggio 2020, in base ai dati governativi.

** La scorsa settimana, l'amministrazione del presidente Joe Biden ha richiesto all'Opec e ai suoi alleati di aumentare la produzione per contrastare la crescita dei prezzi della benzina.

** Tuttavia, quattro fonti hanno riferito a Reuters che il gruppo ritiene che i mercati petroliferi non necessitino di un'offerta di greggio superiore a quanto previsto per i prossimi mesi.

(Tradotto a Danzica da Enrico Sciacovelli, in redazione a Roma Stefano Bernabei, enrico.sciacovelli@thomsonreuters.com, +48587696613)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli