Italia markets open in 7 hours 41 minutes
  • Dow Jones

    30.960,00
    -36,98 (-0,12%)
     
  • Nasdaq

    13.635,99
    +92,93 (+0,69%)
     
  • Nikkei 225

    28.822,29
    0,00 (0,00%)
     
  • EUR/USD

    1,2142
    -0,0003 (-0,02%)
     
  • BTC-EUR

    26.810,15
    +373,22 (+1,41%)
     
  • CMC Crypto 200

    653,79
    -23,11 (-3,41%)
     
  • HANG SENG

    30.159,01
    +711,16 (+2,41%)
     
  • S&P 500

    3.855,36
    +13,89 (+0,36%)
     

Greggio, in rialzo su speranze aumento domanda carburante dopo misure stimolo Usa

·1 minuto per la lettura
Un giacimento petrolifero a Midland

LONDRA (Reuters) - Il greggio è in rialzo con gli Stati Uniti sempre più vicini a un ampliamento delle misure di stimolo, decisione che potrebbe incentivare la domanda di carburante e sollecitare la crescita economica, rendendo gli investitori più propensi al rischio.

Alle 12,40 i futures sul Brent sono in rialzo di 68 centesimi, o l'1,3%, a 51,54 dollari al barile, mentre i futures sul greggio Usa avanzano di 66 centesimi, o l'1,4%, a 48,35 dollari al barile.

La Camera dei rappresentanti statunitense a guida democratica ha approvato ieri le richieste del presidente uscente Donald Trump di destinare 2.000 dollari di aiuti contro il Covid-19. La misura dovrà essere approvata anche dal Senato a guida repubblicana.

Le borse globali salgono per la quarta seduta consecutiva, ma i timori relativi ai lockdown per il coronavirus limitano i guadagni.

Una nuova variante del virus nel Regno Unito ha portato all'imposizione di nuove misure restrittive, assestando un ulteriore colpo alla domanda nel breve termine e gravando sui prezzi, mentre ricoveri e contagi sono in forte aumento in alcune zone di Europa e Africa.

Incombe sui mercati anche una riunione dell'Organizzazione mondiale dei Paesi esportatori di petrolio (Opec) e dei loro alleati tra cui la Russia, gruppo conosciuto come Opec+, prevista per il 4 gennaio.

L'Opec+ sta riducendo i tagli record imposti quest'anno per sostenere il mercato. Il gruppo dovrebbe aumentare la produzione di 500.000 barili al giorno a gennaio, e la Russia è a favore di un ulteriore incremento della stessa portata a febbraio.

(Tradotto da Redazione Danzica, in redazione a Milano Sabina Suzzi, michela.piersimoni@thomsonreuters.com, +48 587696616)