Italia markets close in 6 hours 55 minutes
  • FTSE MIB

    22.138,32
    +77,34 (+0,35%)
     
  • Dow Jones

    29.638,64
    -271,73 (-0,91%)
     
  • Nasdaq

    12.198,74
    -7,11 (-0,06%)
     
  • Nikkei 225

    26.787,54
    +353,92 (+1,34%)
     
  • Petrolio

    45,66
    +0,32 (+0,71%)
     
  • BTC-EUR

    16.228,87
    -22,14 (-0,14%)
     
  • CMC Crypto 200

    382,58
    +17,98 (+4,93%)
     
  • Oro

    1.795,70
    +14,80 (+0,83%)
     
  • EUR/USD

    1,1980
    +0,0046 (+0,38%)
     
  • S&P 500

    3.621,63
    -16,72 (-0,46%)
     
  • HANG SENG

    26.567,68
    +226,19 (+0,86%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.525,38
    +32,84 (+0,94%)
     
  • EUR/GBP

    0,8953
    +0,0004 (+0,05%)
     
  • EUR/CHF

    1,0852
    +0,0020 (+0,18%)
     
  • EUR/CAD

    1,5523
    +0,0010 (+0,06%)
     

Greggio in rialzo su speranze rinvio aumento produzione Opec+

di Ahmad Ghaddar
·2 minuto per la lettura
Un serbatoio che riporta la scritta "petrolio greggio" nel bacino del Permiano. Mentone, contea di Loving
Un serbatoio che riporta la scritta "petrolio greggio" nel bacino del Permiano. Mentone, contea di Loving

di Ahmad Ghaddar

LONDRA (Reuters) - I prezzi del petrolio sono in rialzo sulle speranze che i Paesi produttori dell'Opec e i loro alleati posticipino l'introduzione di un piano per aumentare la produzione in modo da bilanciare un aumento superiore alle attese delle scorte Usa.

Alle 12,30 i futures sul Brent sono in rialzo di 36 centesimi, o dello 0,82%, a 44,11 dollari al barile, mentre i futures sul greggio Usa avanzano di 31 centesimi, o dello 0,75%, a 41,74 dollari.

"I prezzi del petrolio oggi sono in lieve rialzo sulla speranza che l'Opec+ decida di rinviare l'aumento della produzione previsto a gennaio, oltre all'ottimismo per un vaccino", ha detto Bjornar Tonhaugen di Rystad Energy.

Pfizer e Moderna hanno alimentato le speranze di un contenimento della pandemia di Covid-19, riportando alti tassi di efficacia per i propri vaccini.

Per contrastare la debole domanda energetica durante la seconda ondata della pandemia, l'Arabia Saudita ha richiesto ai membri dell'Opec+ di essere flessibili nella loro risposta alle necessità del mercato petrolifero.

Durante il meeting Opec+ di ieri non sono state avanzate raccomandazioni formali in vista del meeting ministeriale previsto il 30 novembre e il primo dicembre.

I membri del gruppo puntano a un rinvio del piano concordato per aumentare di 2 milioni di barili al giorno la produzione nel 2021, pari al 2% della domanda mondiale, secondo quanto riferito a Reuters questa settimana da fonti. Stanno considerando un possibile rinvio di tre o sei mesi.

Entrambi i contratti hanno perso terreno nella sessione di ieri dopo che l'Api ha riportato un aumento delle scorte di greggio statunitense da 4,2 milioni di barili durante la scorsa settimana, ben al di sopra delle aspettative di un sondaggio Reuters di un accumulo di 1,7 milioni di barili.

"I preoccupanti dati sul greggio sono stati bilanciati dal prelievo di 5 milioni di barili dalle scorte di distillati, mentre le scorte di benzina sono aumentate leggermente", ha detto Tamas Varga di PVM.

(Tradotto da Redazione Danzica, in Redazione a Roma Francesca Piscioneri, enrico.sciacovelli@thomsonreuters.com,+4858775278)