Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.612,04
    +116,97 (+0,48%)
     
  • Dow Jones

    34.777,76
    +229,23 (+0,66%)
     
  • Nasdaq

    13.752,24
    +119,39 (+0,88%)
     
  • Nikkei 225

    29.357,82
    +26,45 (+0,09%)
     
  • Petrolio

    64,82
    +0,11 (+0,17%)
     
  • BTC-EUR

    48.100,02
    +1.419,93 (+3,04%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.480,07
    +44,28 (+3,08%)
     
  • Oro

    1.832,00
    +16,30 (+0,90%)
     
  • EUR/USD

    1,2167
    +0,0098 (+0,82%)
     
  • S&P 500

    4.232,60
    +30,98 (+0,74%)
     
  • HANG SENG

    28.610,65
    -26,81 (-0,09%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.034,25
    +34,81 (+0,87%)
     
  • EUR/GBP

    0,8695
    +0,0013 (+0,14%)
     
  • EUR/CHF

    1,0948
    +0,0001 (+0,01%)
     
  • EUR/CAD

    1,4743
    +0,0081 (+0,55%)
     

Greggio rimbalza a 66 $ in attesa meeting Opec+, pesa picco casi India

·2 minuto per la lettura
Il giacimento Johan Sverdrup nel Mare del Nord

LONDRA (Reuters) - Il prezzo del greggio rimbalza a 66 dollari a barile, grazie alle speculazioni secondo cui i paesi produttori di petrolio potrebbero modificare la policy sulla produzione nel corso della prossima riunione Opec+, per affrontare la crisi Covid indiana.

L'Opec e i paesi alleati hanno anticipato ad oggi il meeting di monitoraggio originariamente previsto per domani. Nel corso di un incontro tecnico nella giornata di ieri, sono emersi timori riguardo l'aumento dei contagi da Covid-19, sebbene siano rimaste invariate le previsioni per la domanda di greggio nel 2021.

Alle 10,55 il Brent è in rialzo di 0,65% a 66,06 dollari a barile, dopo un calo di 0,7 ieri. I futures sul greggio Usa avanzano dello 0,71% e sono scambiati a 62,35 dollari a barile.

"I prezzi del greggio sono in risalita grazie alle speranze dei trader che l'Opec+ possa affrontare il previsto calo della domanda con correzioni alla sua policy sulla produzione nel meeting odierno", ha commentato Bjornar Tonhaugen di Rystad Energy.

L'Opec+, gruppo che comprende i paesi Opec e i loro alleati, aveva deliberato di allentare i tagli alla produzione a partire dal 1* maggio, aspettandosi una graduale ripresa della domanda dopo la crisi da coronavirus. Il piano di allentamento dei tagli era stato approvato prima del picco di casi Covid in India.

L'India, il terzo maggiore importatore di greggio al mondo, ha registrato 323.144 nuovi casi nelle ultime 24 ore, appena al di sotto del picco da record di 352.991 casi toccati il giorno precedente. Il numero di morti complessivi nel subcontinente si sta avvicinando a 200.000.

Tuttavia altri analisti si attendono che l'Opec+ confermi la propria politica di allentamento dei tagli alla produzione. "Ci aspettiamo ancora che il gruppo confermi il piano" hanno detto gli analisti Ing in una nota.

I tagli da record alla produzione messi in campo lo scorso anno dall'Opec+ hanno fornito supporto alla ripresa dei prezzi del petrolio dai minimi storici. Circa un anno fa, i futures sul greggio Usa erano scambiati a prezzi negativi a causa di un notevole eccesso di offerta.

L'attenzione questa settimana sarà rivolta anche ai report sulle scorte Usa, che secondo gli analisti mostreranno un aumento delle giacenze. Il primo report, dell'American petroleum institute, sarà pubblicato alle 22,30 oggi.