Italia markets open in 8 hours 49 minutes

Greggio volatile, Brent scende sotto 30 dlr poi recupera

Un giacimento petrolifero nei pressi di Midland, in Texas

SINGAPORE/LONDRA (Reuters) - I prezzi del greggio sono volatili tra scambi nervosi, con la domanda penalizzata dalla pandemia di coronavirus e l'Arabia Saudita che ha aumentato la produzione a livelli record nella battaglia con la Russia per quote di mercato.

Intorno alle 12,10, i futures sul Brent <LCOc1> scambiano in rialzo dello 0,83% a 30,30 dollari al barile.

Il greggio Usa (WTI) <CLc1> guadagna 68 cent a 29,38 dollari.

Il presidente Usa Donald Trump ha avvertito che gli Stati Uniti potrebbero entrare in recessione alla luce del rallentamento dell'attività economica a livello globale e del tonfo delle borse.

Gli Stati Uniti hanno detto che approfitteranno dei bassi prezzi del greggio per riempire la propria riserva strategica di petrolio (SPR). Altri paesi e società stanno pianificando misure simili per riempire i serbatoi di stoccaggio.

In un quadro segnato da un forte calo della domanda dovuto alla diffusione globale del Covid-19, l'Arabia Saudita e la Russia non sono riuscite a trovare un accordo per estendere il patto che prevede tagli alla produzione a sostegno del mercato e hanno iniziato una guerra di prezzi.

Nel frattempo, Stati Uniti, Canada e vari paesi in Europa e Asia stanno prendendo misure senza precedenti per contenere il virus, paralizzando gravemente la domanda di greggio e prodotti raffinati tra cui benzina e carburanti per jet.


Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia