Gruppi d'acquisto e social buying

Sfidare la crisi e risparmiare senza rinunciare alla qualità? E' possibile con il social shopping, detto anche social buying che, grazie a tutta una serie di offerte con prezzi ribassati (detti deal, ossia “affari”), permette di fare acquisti  con sconti fino all’80%. Dodici mesi di palestra alla “modica” cifra di 200 euro, cene per due con degustazioni al 70% in meno, una batteria di pentole in ceramica con un prezzo praticamente uguale a quello di fabbrica e, ancora, viaggi all’estero con hotel e aereo compreso a prezzi che di solito è difficile trovare, un iPad a 100 euro in meno di quanto lo si trovi nei negozi: sono solo alcune delle tante promozioni che offrono i siti di social shopping  (come Groupon, Groupalia, Let’s bonus, Glamoo, Prezzo Felice, solo per citarne alcuni).

Come funziona? Basta andare sui vari siti e cercare quello che più interessa o registrarsi – e così risparmiare tempo – per ricevere le varie offerte via posta elettronica con una frequenza che di solito è giornaliera. Al momento della registrazione si possono anche indicare le proprie preferenze sia sulle promozioni che si desidera ricevere che soprattutto sulla città o sulle città di interesse. In questo modo, quello che arriverà via mail riguarderà per lo più offerte di cui è possibile approfittare facilmente perché legate al posto in cui si vive o in cui magari si va spesso per lavoro o altro.

I siti di social buying poi sfruttano al meglio tutti i media e anche i vari device. Non solo e-mail per essere sempre aggiornati: ci si può iscrivere alle varie pagine dei social network, spesso anch’esse “localizzate”  (ossia che riguardano determinate località) o scaricare le app per smartphone e tablet e così consultare tutte le offerte ogni volta che si vuole. E non finisce qui: per fare i vari confronti ed evitare di aprire più pagine contemporaneamente e soprattutto per trovare sempre l’offerta migliore, esistono i cosiddetti aggregatori che mettono insieme le promozioni che vengono da diverse fonti, divise per città di appartenenza o settore. Qualche nome? Tuttodeal, Dealcollector o Yunait (yunai.it).

Oltre che offrire tanti sconti su prodotti reali, il social shopping è abbastanza semplice e immediato. Una volta individuata l’offerta e dopo avere letto tutte le caratteristiche e condizioni, basta avere con sé una carta di credito – ma va bene anche una carta prepagata su cui mettere solo l’importo desiderato – e procedere con il comprare ciò che si è individuato. Per alcuni prodotti l’acquisto è immediato, per altri bisogna raggiungere il numero minimo di acquirenti quindi c’è da aspettare qualche ora o qualche giorno perché venga confermato.

Una volta che tutto è andato a buon fine, sulla propria casella di posta elettronica si riceve il coupon su cui è indicata la data di scadenza per usufruire dell’eventuale cena con prezzo ribassato, del viaggio o del deal per andare in palestra (la validità di solito è di sei mesi). Nel caso di oggetti, si riceve sempre conferma dell’acquisto e basta aspettare che arrivino a casa entro la scadenza prevista dal sito di social shopping. In alcuni casi, le spese di spedizione sono gratuite.

Il bello di acquistare con il social shopping consiste non solo dell’approfittare di promozioni senza dover cercare in giro per i vari negozi o “trattare” sul prezzo, ma soprattutto nel fare tutto comodamente da casa, risparmiando tempo prezioso per altro o per stare in compagnia di chi si vuole. Magari, per l’appunto, usufruendo di un deal.

Caricamento...