Italia markets open in 1 hour 10 minutes
  • Dow Jones

    34.479,60
    +13,40 (+0,04%)
     
  • Nasdaq

    14.069,42
    +49,12 (+0,35%)
     
  • Nikkei 225

    29.153,66
    +204,93 (+0,71%)
     
  • EUR/USD

    1,2112
    +0,0006 (+0,05%)
     
  • BTC-EUR

    32.653,61
    +3.498,50 (+12,00%)
     
  • CMC Crypto 200

    985,50
    +43,68 (+4,64%)
     
  • HANG SENG

    28.842,13
    +103,23 (+0,36%)
     
  • S&P 500

    4.247,44
    +8,26 (+0,19%)
     

Gruppo Florence rileva azienda umbra, polo produttivo lusso crescerà ancora

·1 minuto per la lettura

MILANO (Reuters) - Il gruppo Florence, polo produttivo italiano per l'abbigliamento di lusso presieduto da Francesco Trapani, ha rilevato il controllo dell'azienda umbra specializzata in jersey Manifatture Cesari e nuove acquisizioni arriveranno nei prossimi mesi, dice una nota.

Si tratta della quarta azienda che entra a far parte della piattaforma di Florence, nata lo scorso ottobre, dopo Giuntini (outerwear), Mely's (maglieria) e Ciemmeci Fashion (abbigliamento in pelle).

L'obiettivo del gruppo Florence è sviluppare una piattaforma leader nella fornitura di prodotti Made in Italy per i più importanti brand della moda, salvaguardando il know-how tecnico e culturale della produzione italiana di alta gamma attraverso l'aggregazione di piccole e medie aziende familiari.

"Stiamo lavorando su ulteriori accordi con altri imprenditori che si uniranno al gruppo con l'obiettivo di beneficiare delle sinergie che derivano dall'aggregazione", dice l'ex AD di Bulgari Trapani nella nota, in cui si sottolinea la fragilità del sistema di filiera italiano.

Il fatturato del Gruppo Florence, controllato da Vam Investments, Fondo Italiano d'Investimento e Italmobiliare, è atteso intorno ai 170 milioni di euro a fine 2021. Nel capitale del gruppo ci sono anche le famiglie fondatrici delle aziende via via acquisite.

(Claudia Cristoferi, in redazione a Milano Sabina Suzzi)