Italia Markets closed

Guala Closures rileva le attività della tedesca Closurelogic

simone borghi

Guala Closures annuncia che ieri sera è stata accettata l’offerta presentata per rilevare le attività di Closurelogic, produttore tedesco specializzato in chiusure in alluminio. A metà dicembre 2019, GCL International, società lussemburghese del gruppo Guala Closures, ha presentato un’offerta per l’acquisizione degli asset di Closurelogic. L’accordo prevede, inoltre, di mantenere attivo l’attuale sito produttivo tedesco grazie alla decisione presa da Guala Closures di utilizzare la forza lavoro esistente. L’esborso per l’intera operazione è di circa 12,2 milioni di euro (circa 8,2 milioni di euro per gli assets e circa 4 milioni per il magazzino).

Questa acquisizione consente al gruppo Guala Closures, oltre ad una presenza significativa sul mercato tedesco fino ad oggi marginale, di consolidare la propria posizione nel mercato mondiale delle bevande e acque minerali in bottiglia di vetro; inoltre potrebbe assicurare al gruppo capacità produttiva per fornire nuovi potenziali clienti.

“Questa operazione è in linea con la strategia del gruppo di consolidamento selettivo del mercato e nello specifico quello delle acque minerali in bottiglia di vetro, mercato in forte espansione grazie all’attenzione verso la sostenibilità e alla premiumisation” sottolinea Marco Giovannini, presidente del Gruppo, “inoltre la procedura di vendita garantisce a Guala Closures la possibilità di acquisire unicamente gli assets di Closurelogic, non dovendosi far carico delle passività generate dalla passata gestione”.