Italia Markets closed

Gualtieri: "Potremmo chiudere 2019 con crescita a +0,2%"

webinfo@adnkronos.com

Per l'andamento dell'economia in Italia "in realtà la Commissione Europea ha la nostra stessa previsione per il 2019, +0,1%. In realtà abbiamo nuovi dati, che non sono inclusi nelle previsioni economiche della Commissione, per cui potremmo arrivare allo 0,2%" di crescita del Pil quest'anno. Lo dice il ministro dell'Economia, Roberto Gualtieri, a margine dell'Eurogruppo a Bruxelles.  

"Le previsioni della Commissione - continua Gualtieri - sono molto in linea con quelle del governo: i dati effettivi per il 2019 potrebbero essere un po' migliori". Il 2019, ricorda, "riguarda una situazione che abbiamo ereditato. Sul 2020 lo scostamento è molto limitato, ma pensiamo che la nostra previsione sia corretta, anzi prudente e puntiamo ad una crescita maggiore nel 2020".  

"Avete ascoltato Pierre Moscovici - afferma ancora il ministro dell'Economia - Noi siamo sempre stati fiduciosi in un dialogo positivo con la Commissione Europea, che continuerà. Naturalmente aspetteremo le osservazioni e l'opinion sulla legge di stabilità. Il dialogo è molto positivo".  

Gualtieri osserva poi che più che "esprimere dubbi" sul gettito previsto nella manovra economica dell'Italia dalle misure di lotta all'evasione fiscale, il commissario Moscovici "ha detto una frase di cautela abbastanza ordinaria. Evidentemente, misure di previsione del gettito dell'evasione sono per definizione soggette a qualche incertezza. Per noi, nei fatti, sono sottostimate. Noi pensiamo che il gettito sarà superiore".