Italia Markets closed

Guerra dazi Usa-Cina, Huawei presto fuori dalla Black List?

Federica Pace
 

Fine della guerra dazi tra USA e Cina ? Finalmente sembra tornare il “sereno” nei rapporti tra i due giganti commerciali almeno per quanto riguarda le relazioni.

Il Dipartimento del Commercio si prepara a rilasciare i permessi alle imprese americane per continuare a vendere alcune componenti all’azienda cinese.

A maggio gli USA hanno inserito ufficialmente Huawei nella lista nera dei partner commerciali.

Dopo il 19 novembre, Huawei non potrà comprare alcun prodotto o tecnologia in USA, se non dalle imprese, che avranno ottenuto una speciale autorizzazione.

Guerra dazi USA-Cina: la fine del contenzioso dei giganti della tecnologia

Il primo passo sul miglioramento delle relazioni tra le due potenze economiche riguarderebbe la fine della guerra Hi-Tech.

Permettere a Huawei di rifornirsi di alcune tecnologie negli Stati Uniti dovrebbe allentare le tensioni Usa-Cina alla vigilia dei nuovi negoziati sulla trade war.

Il segretario americano al commercio, Wilbur Ross , ha infatti annunciato che, a breve, le imprese statunitensi potranno cominciare nuovamente a vendere le loro componenti al colosso tecnologico cinese Huawei.

Durante un'intervista ad un'emittente televisiva americana ha inoltre espresso l'auspicio che l'accordo possa avvenire addirittura entro la fine di questo mese.

Ma facciamo un passo indietro: il governo americano Trump aveva inserito Huawei e molte altre cinesi in una sorta di “lista nera” di imprese che potevano in un qualche modo attentare alla sicurezza nazionale.

Ciò ha avuto come conseguenza immediata l’impossibilità per Huawei di acquistare alcuni componenti necessari per la sua attività da aziende americane come Google.

Una prima apertura si è però avuta lo scorso mese di ottobre quando l'amministrazione Trump ha dichiarato di poter concedere alcune licenze alle imprese americane , al fine di poter vendere alcuni prodotti, considerati non sensibili, al colosso tecnologico cinese.

Anche se al momento non c'è stata ancora nessuna concessione in tal senso.

Il comportamento della Casa Bianca, che nonostante l'annuncio non ha ancora in effetti rimosso alcun tipo di dazio, ha scatenato una serie di ipotesi tra gli analisti finanziari.

Quella che sta riscuotendo il maggior successo riguarda la possibilità che il presidente americano stia facendo leva sulla Cina, utilizzando il caso Huawei come volano per i negoziati commerciali tra i due paesi.

Guerra dazi Usa-Cina: Lo stato dei negoziati tra i due paesi

Indipendentemente dal caso Huawei, i negoziati tra Usa e Cina proseguono serrati per cercare di arrivare ad una soluzione per ciò che riguarda la guerra dei dazi.

Nonostante la cancellazione del vertice trai due paesi che si sarebbe dovuto tenere a Santiago del Cile in occasione del vertice Apec, il segretario Ross ha dichiarato che la firma di una prima intesa commerciale tra i due presidenti potrebbe aver luogo in una località differente da quella stabilita inizialmente.

Tutto ciò sta avendo effetti sui mercati, con lo yuan che ha ripreso a rafforzarsi nei confronti del dollaro e le borse che stanno viaggiando costantemente in territorio positivo.

Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online