Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.119,20
    +504,20 (+2,33%)
     
  • Dow Jones

    31.500,68
    +823,32 (+2,68%)
     
  • Nasdaq

    11.607,62
    +375,43 (+3,34%)
     
  • Nikkei 225

    26.491,97
    +320,72 (+1,23%)
     
  • Petrolio

    107,06
    +2,79 (+2,68%)
     
  • BTC-EUR

    20.177,04
    +56,69 (+0,28%)
     
  • CMC Crypto 200

    462,12
    +8,22 (+1,81%)
     
  • Oro

    1.828,10
    -1,70 (-0,09%)
     
  • EUR/USD

    1,0559
    +0,0034 (+0,33%)
     
  • S&P 500

    3.911,74
    +116,01 (+3,06%)
     
  • HANG SENG

    21.719,06
    +445,19 (+2,09%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.533,17
    +96,88 (+2,82%)
     
  • EUR/GBP

    0,8603
    +0,0025 (+0,30%)
     
  • EUR/CHF

    1,0099
    -0,0012 (-0,12%)
     
  • EUR/CAD

    1,3603
    -0,0071 (-0,52%)
     

Guerra Ucraina, Zelensky: ecco quando finirà il conflitto

Guerra Ucraina Zelensky
Guerra Ucraina Zelensky

Il conflitto durerà ancora a lungo e sarà sanguinoso. Questo è ciò che ha spiegato il presidente dell’Ucraina Zelensky. In una serie di dichiarazioni fatta ad una emittente televisiva locale, il capo dello Stato ha sottolineato l’importanza di mettere fine al conflitto, una fine questa che è possibile solo sedendosi ad un tavolo: “Si combatterà, ma si concluderà definitivamente con la diplomazia”, ha spiegato.

Guerra Ucraina, Zelensky: “Vogliamo che tutto torni come prima”

Nel corso della sua lunga riflessione, proprio parlando della strada diplomatica da seguire ha accusato duramente la Russia di non voler affatto sedersi ad un tavolo: “Ci sono cose che potremo realizzare solo al tavolo delle trattative. Vogliamo che tutto torni… la Russia non vuole”, ha dichiarato.

“Riporteremo a casa i combattenti dell’acciaieria Azovstal”

Infine Zelensky si è impegnato a riportare a casa quanti coloro stanno combattendo nell’acciaieria Azovstal: “Questo è quello che dobbiamo fare con i nostri partner che si sono presi la responsabilità […] I ragazzi hanno ricevuto l’ordine dai militari di uscire allo scoperto e salvarsi la vita”.

Kuleba: “Russia mette a rischio fame milioni di persone”

Nel frattempo il ministro degli Esteri Kuleba in un tweet ha lanciato un allarme nel quale ha fatto sapere: “Bloccando i nostri porti, la Russia mette a rischio fame milioni di persone. Insieme ai partner, l’Ucraina ha stabilito due rotte terrestri alternative per consegnare le esportazioni di cibo e salvare l’Africa e altre regioni dalla carestia. La Russia deve porre fine al blocco per consentire la piena e libera esportazione”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli