Italia markets closed
  • Dow Jones

    35.674,65
    +183,96 (+0,52%)
     
  • Nasdaq

    15.431,85
    +196,01 (+1,29%)
     
  • Nikkei 225

    28.820,09
    -278,15 (-0,96%)
     
  • EUR/USD

    1,1688
    +0,0081 (+0,70%)
     
  • BTC-EUR

    52.344,28
    +1.521,59 (+2,99%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.480,97
    +61,60 (+4,34%)
     
  • HANG SENG

    25.555,73
    -73,01 (-0,28%)
     
  • S&P 500

    4.591,37
    +39,69 (+0,87%)
     

Guida ai mercati in crescita dell'e-commerce in Africa, Asia, America Latina e Medio Oriente

·4 minuto per la lettura

dLocal pubblica relazione contenente tutto quello che c'è da sapere per vendere on-line nei 14 mercati emergenti che, nel complesso, rappresentano pagamenti di un valore superiore ai 350 miliardi di dollari

MONTEVIDEO, Uruguay, September 23, 2021--(BUSINESS WIRE)--dLocal, piattaforma di pagamenti basata su tecnologia rivoluzionaria che consente alle imprese di tutto il mondo di entrare in contatto con i consumatori dei mercati emergenti, in partenariato con Americas Market Intelligence (AMI), ha pubblicato oggi una relazione esclusiva sul settore volta a colmare la lacuna in termini di dati affidabili relativi all'e-commerce in mercati emergenti ad alto potenziale e di riferimento.

Tra i paesi presi in considerazione rientrano Egitto, Marocco, Nigeria e Sudafrica in Africa; India in Asia; Argentina, Brasile, Cile, Colombia, Messico, Paraguay, Perù e Uruguay in America Latina; e Turchia in Medio Oriente. Ecco alcune delle informazioni salienti contenute nel documento.

  • Nel 2020 i principali 14 mercati emergenti hanno rappresentato pagamenti di un valore di 350 miliardi di dollari

  • Il valore dei versamenti erogati dai venditori agli individui era equivalente a 812 miliardi di dollari nel 2020

  • I metodi di pagamento locali rappresentano l'83% della spesa totale per e-commerce nei 14 mercati principali

  • Nonostante l'economia mondiale abbia segnato una contrazione del 3,5% nel 2020, il commercio elettronico ha continuato a crescere, in media del 27% su base annua nei 14 mercati principali

  • Il commercio al dettaglio transfrontaliero è in crescita grazie ai nuovi marketplace internazionali in cerca di nuovi luoghi per la propria attività

  • Si prevede l'inizio della ripresa per i viaggi turistici a livello internazionale nel 2022, con possibile ritorno ai livelli pre-pandemia nel 2024

"Quando un venditore, dirigente d'azienda, giornalista o analista di mercato desidera cercare dati sullo stato dell'e-commerce nelle nazioni sviluppate, basta una ricerca veloce su Google. Tuttavia, la situazione è ben diversa per i mercati emergenti. Le informazioni in genere sono poco organizzate e inaffidabili; si tratta inoltre di paesi molto diversi tra loro", ha commentato Mathieu Limousi, Vicepresidente Marketing e comunicazioni di dLocal. "Per questo motivo dLocal mette a disposizione questa relazione che presenta un quadro chiaro, conciso e coerente del commercio elettronico in queste regioni di alta importanza strategica".

Tra i principali dati statistici rientrano il valore del mercato del commercio elettronico, previsioni, distribuzione per settore e comportamento di pagamento. "Per dare un'idea della pluralità di metodi di pagamento locali diversi, il nostro sistema One dLocal – un'API, una piattaforma, un contratto – consente ai commercianti di accettare 600 metodi di pagamento in 30 mercati in Africa, Asia, America Latina e Medio Oriente. È importante collaborare con aziende ed entità che vantano vaste competenze a livello locale", ha spiegato Limousi.

La relazione è disponibile in versione integrale qui: https://hubs.ly/H0XYg1P0 o contattando il nostro referente per i media: Letícia Resende, lresende@dlocal.com

Informazioni su dLocal

dLocal rende possibili pagamenti locali nei mercati emergenti mettendo in contatto commercianti globali con miliardi di consumatori nei mercati emergenti di Africa, Asia, America Latina e Medio Oriente. Grazie al sistema "One dLocal" (un'API, una piattaforma, un contratto), aziende globali sono in grado di accettare, erogare e regolarizzare pagamenti senza dover gestire sistemi di elaborazione separati per riscossioni e versamenti, stabilire numerose entità locali e integrare più convenzionatori e metodi di pagamento in ogni mercato. Per maggiori informazioni visitare https://dlocal.com

About AMI

Americas Market Intelligence (AMI) è una prestigiosa ditta di market intelligence per l'America Latina. Fornisce informazioni di grande valore e competitive basate su intelligence alle aziende che desiderano avere successo nella regione. Specializzata nel settore dei pagamenti, l'azienda vanta competenze in ambito di commercio elettronico, neobanche e portafogli digitali, fintech, POS e tecnologia di accettazione, inclusione finanziaria, pagamenti transfrontalieri, pagamenti B2B, open banking e pagamenti in tempo reale. Le relazioni di ricerca ad hoc che prepara offrono chiarezza basata sui dati e una rotta strategica granulare forte di fonti di grande esperienza. L'attività di pagamenti di AMI mira in primis ad assistere istituzioni finanziare, commercianti e altri a navigare il mondo unico dei pagamenti dell'America Latina ed essere competitivi in un ambiente in rapida via di digitalizzazione. I consulenti AMI sono leader di pensiero in segmenti verticali quali e-commerce, innovazione dei pagamenti, tecnologia contactless, pagamenti in tempo reale, nonché le tendenze nel settore dei pagamenti e dei consumatori.www.americasmi.com

Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo in lingua originale, che è l'unico giuridicamente valido.

Vedi la versione originale su businesswire.com: https://www.businesswire.com/news/home/20210923005437/it/

Contacts

Media
Letícia Resende
lresende@dlocal.com

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli