Italia Markets closed

Hacker contro Pubblica Amministrazione, rubati stipendi e tredicesime

Computing and malware concept. Hacker using computer with digital business interface. Double exposure

Una violazione informatica, dopo un attacco hacker, alla piattaforma “NoiPa” rischia di far passare delle cattive festività natalizie a diversi dipendenti della Pubblica Amministrazione. Secondo quanto raccolto dal Corriere della Sera l’attacco è stato registrato venerdì scorso dopo diverse segnalazioni della Polizia Postale di accessi sospetti ed estranei al portale.

Secondo quanto ricostruito i ladri hanno rubato il profilo dei dipendenti pubblici e si sono fatti accreditare stipendi e tredicesime. Ci sono riusciti con un accesso abusivo al portale e adesso si sta cercando di scoprire quante siano le vittime. L’attività criminosa è consistita nell’accesso abusivo al profilo di singoli dipendenti della P.A e nella successiva sostituzione del codice iban di ogni conto, oltre che del numero telefonico associato, per “dirottare” l’accredito dei pagamenti.

Le indagini sono affidate alla polizia postale che ha chiesto e ottenuto la collaborazione del ministero delle Finanze e della società Sogei sia per individuare tutti i profili compromessi e sia per bloccare i conti correnti “sostituiti” su cui sono avvenuti i pagamenti degli stipendi e delle tredicesime.

Al momento sarebbero circa 10 i dipendenti derubati, ma c’è il sospetto che il numero possa essere ben più alto. Gli specialisti della Postale ipotizzano che sia stata avviata una operazione di “phishing” (richiesta fraudolenta di dati personali e sensibili attraverso email false e spacciate per provenienti da società di servizi e banche, ndr) diretta a singoli dipendenti.