Italia markets closed
  • Dow Jones

    35.147,43
    +118,78 (+0,34%)
     
  • Nasdaq

    14.415,65
    +75,39 (+0,53%)
     
  • Nikkei 225

    27.772,93
    +305,70 (+1,11%)
     
  • EUR/USD

    1,1317
    -0,0030 (-0,26%)
     
  • BTC-EUR

    37.998,45
    +759,98 (+2,04%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.021,92
    +26,65 (+2,68%)
     
  • HANG SENG

    24.952,35
    +824,50 (+3,42%)
     
  • S&P 500

    4.549,17
    +16,41 (+0,36%)
     

Hard Kill, gli errori del film con Bruce Willis che non hai mai notato

·1 minuto per la lettura

Mercoledì 8 dicembre Canale 20 Mediaset propone in prima serata 'Hard Kill' film del 2020 diretto da Matt Eskadari, con protagonista Bruce Willis. Nel cast oltre al nostro amato Bruce, troviamo Jesse Metcalfe e Natalie Eva Marie. Un action thriller adrenalinico che vede collaborazione per la terza volta dell'attore di die Hard e del regista iraniano.

LEGGI ANCHE: -- La trasformazione del bambino de ‘Il sesto senso’: ingrassato e con la barba. Ecco com’è oggi

Il film non ha riscosso un grandissimo successo di critica, colpa forse anche dei troppi errori presenti nella pellicola.
Come il volo che si viene detto schiantarsi al largo della costa, mentre il filmato mostra che l'incidente avviene a terra. O il personaggio di Nicholas Fox (interpretato da Texas Battle) che chiama quello di Willis Mr. Charmers anziché Chalmers. E restando sempre in tema di nomi, il villanie The Padrone (Sergio Rizzuto) che chiama Bruce Willis Dayton invece che Donovan.

Noi vi invitiamo comunque a vedere il film, che l'8 dicembre sarà trasmesso in prima serata su Canale 20: Hard Kill, pellicola del 2020 con Bruce Willis. Ma nel film ci sono veramente tanti errori, per farvi un'idea: è veramente, come sostengono molti, l'ennesimo film di serie C fatto da Willis?!

Crediti foto@kikapress

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli