Italia markets close in 14 minutes
  • FTSE MIB

    22.546,15
    -439,55 (-1,91%)
     
  • Dow Jones

    33.707,59
    -291,45 (-0,86%)
     
  • Nasdaq

    12.703,68
    -261,66 (-2,02%)
     
  • Nikkei 225

    28.930,33
    -11,81 (-0,04%)
     
  • Petrolio

    90,62
    +0,12 (+0,13%)
     
  • BTC-EUR

    21.266,67
    -2.211,86 (-9,42%)
     
  • CMC Crypto 200

    506,78
    -34,82 (-6,43%)
     
  • Oro

    1.762,90
    -8,30 (-0,47%)
     
  • EUR/USD

    1,0040
    -0,0052 (-0,51%)
     
  • S&P 500

    4.227,05
    -56,69 (-1,32%)
     
  • HANG SENG

    19.773,03
    +9,12 (+0,05%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.730,78
    -46,60 (-1,23%)
     
  • EUR/GBP

    0,8508
    +0,0054 (+0,64%)
     
  • EUR/CHF

    0,9633
    -0,0016 (-0,17%)
     
  • EUR/CAD

    1,3054
    -0,0007 (-0,05%)
     

Hex Trust sbarca in Europa e apre ufficio a Milano

(Adnkronos) - Con l'apertura del suo primo ufficio europeo a Milano si espande Hex Trust, leader internazionale nei servizi di custodia e servizi associati per gli asset digitali (come Bitcoin, altre crypto valute e Nfts), una mossa - spiega la società in una nota - "importante anche alla luce dell'imminente implementazione del regolamento Markets in Crypto Assets (MiCA) che dovrebbe consentire lo sviluppo del settore degli asset digitali in tutto il continente".

Attualmente, si ricorda, ogni Paese dell'Ue ha messo a punto un proprio quadro normativo in materia di asset digitali, ma con l'approvazione del regolamento MiCA, l'UE sta finalizzando un framework normativo unificato e armonizzato in tutti i paesi della regione. Questo sarà un passo fondamentale per il lancio dell’euro digitale da parte della Bce e richiederà soluzioni sicure per la custodia di questa tipologia di assets. “L'insediamento a Milano permette di rafforzare la presenza di Hex Trust nel mercato europeo e fornire un servizio per gli asset digitali 24/7/365 completamente regolamentato ai nostri oltre 200 clienti istituzionali”, ha dichiarato Alessio Quaglini, CEO e Co-fondatore di Hex Trust.

Dopo la chiusura del recente round di finanziamento Series B da 88 milioni di dollari Hex Trust ha uffici anche a Singapore, Hong Kong, Dubai, Vietnam e in Italia ha completato con successo l'iscrizione al Registro dei Cambiavalute Virtuali tenuto dall'Organismo Agenti e Mediatori (OAM). La creazione del registro per gli operatori del settore degli asset digitali - si sottolinea - "è il primo passo dell'Italia verso la regolamentazione del settore. L'iscrizione al registro OAM è essenziale per qualsiasi società operante nello spazio delle criptovalute che voglia lavorare con clienti italiani, sia istituzionali che retail".

Nel consiglio di amministrazione di Hex Trust Italia è stato nominato Paolo Gagliano, Senior Advisor di lunga data dell'azienda, che avrà il compito di guidare lo sviluppo in Europa, sfruttando la sua esperienza nel Corporate & Investment Banking a livello internazionale. "Siamo lieti - commenta Gagliano - che l'Italia e l'UE stiano definendo il framework normativo per consentire un'adozione sicura degli asset digitali e riteniamo che la regolamentazione sia fondamentale per favorire la crescita del settore blockchain. In Hex Trust Italia, abbiamo iniziato ottenendo l'approvazione da parte dell'OAM all’iscrizione nel loro Registro dei Cambiavalute Virtuali, e saremo lieti di assicurare assoluta compliance ai requisiti stringenti attesi con l’implementazione del nuovo regolamento MiCA a partire dal 2023. Hex Trust pur essendosi sviluppata finora a partire dall’Asia, possiede profonde radici e ampie competenze italiane - a partire da uno dei nostri fondatori e CEO Alessio Quaglini - che vogliamo mettere a disposizione dei nostri clienti italiani".

"Stiamo parlando con banche, istituzioni finanziarie e gruppi industriali in Italia che vogliono adottare soluzioni per servizi su asset digitali e che richiedono al fornitore/partner l’iscrizione al Registro dei Cambiavalute Virtuali dell’OAM, quindi ora ci auguriamo di poter espandere la nostra base di clienti in Europa a partire dall’Italia" conclude Gagliano.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli