Italia markets closed

A Homi i nuovi trend dell'abitare: focus sull'home hospitality

Mlo

Milano, 23 gen. (askanews) - Storie d'artigianato e di innovazione, momenti di incontro e di confronto e ancora, ricerca e condivisione tra professionisti e stakeholder, sostenibilità e futuro: sono le direttrici della nuova edizione di Homi, Il Salone degli stili di vita, che si svolge a fieramilano (Rho) dal 24 al 27 gennaio con un format rinnovato e in evoluzione che spazia dalla decorazione al tableware, dal design al tessile, dalle fragranze al gifting e al festivity.

In fiera per questa edizione ci saranno circa 600 espositori. Il 19% delle aziende proviene dall'estero, in particolare da Germania, Francia, Spagna e Portogallo tra i Paesi europei e da Corea e Giappone tra i Paesi internazionali. Nel 2020 il Salone focalizza l'attenzione sugli operatori del settore home hospitality, tendenza in crescita legata alla domanda di ambienti confortevoli e funzionali nell'era delle case condivise e del B&B globalizzato. Questa nuova esigenza sfida progettisti, aziende e distributori ad accogliere nuovi stili e nuove logiche di fruizione degli ambienti, rappresentando un'opportunità in più per ideare spazi fortemente connotati dalla cultura locale, ma capaci di ospitare persone provenienti da ogni parte del mondo.

Anche guardando a questa nuova tendenza, l'attività di scouting e profilazione di Homi, realizzata in collaborazione con ICE-ITA è stata particolarmente attenta in vista della prossima edizione: in fiera saranno presenti oltre 500 buyer provenienti da 65 Paesi, tra cui Russia, Stati Uniti, Cina, Canada, Spagna e Giappone presentano le delegazioni più numerose.