Italia Markets closed

HSBC: utili in calo -36%, ma la prima banca europea per valore degli asset batte le stime

Laura Naka Antonelli
·1 minuto per la lettura

Nel terzo trimestre dell'anno HSBC, la banca numero uno in Europa per valore degli asset, ha assistito a un calo degli utili, al lordo delle tasse, pari a -36% su base annua rispetto agli utili per 4,84 miliardi dello stesso periodo dell'anno scorso, a quota $3,07 miliardi. Gli analisti avevano previsto un esito peggiore, ovvero un calo degli utili fino a $2,07 miliardi. Il fatturato è sceso dell'11% su base annua, a $11,93 miliardi. Il direttore finanziario del colosso, Ewen Stevenson, ha commentato la trimestrale di HSBC sottolineando che la banca sta cercando di rimettere insieme tutti i tasselli di cui necessita "per tornare a distribuire i dividendi". HSBC, vale la pena di ricordarlo, è favorita dagli investitori proprio per le sue solide cedole, la cui erogazione è stata però fermata con il divieto imposto dalla Bank of England, scattato per l'emergenza sanitaria ed economica della pandemia del coronavirus-COVID-19. HSBC ha accantonato ulteriori $785 milioni per far fronte a eventuali future perdite sui crediti erogati, dunque al rischio di crediti deteriorati (NPL), portando gli accantonamenti totali dei primi nove mesi del 2020 a $7,64 miliardi. Il gigante ha però informato anche che i totali accantonamenti per l'anno intero potrebbero essere inferiori al range precedentemente stimato, compreso tra $8 miliardi e $13 miliardi.