Italia Markets closed

I Buy di oggi da A2a a Terna

Finanzaoperativa.com
 

Banca Akros giudica buy: Gamenet con target price di 16 euro (il governo italiano cerca di contrastare il mancato pagamento della tassazione fiscale da parte dei bookmakers esteri), Gedi Gruppo Editoriale con prezzo obiettivo di 0,40 euro (Cir ritiene manifestamente irricevibile l’offerta di Carlo De Benedetti per una quota del 29,9% di Gedi in quanto del tutto inadeguata a riconoscere a Cir e a tutti gli azionisti il reale valore della partecipazione e ad assicurare prospettive sostenibili di lungo termine) e Leonardo con fair value di 15,50 euro nonostante la richiesta di moratoria (da più parti in Europa) per la vendita di armi alla Turchia.

Giudizio accumulate inoltre per: Atlantia con target price di 25 euro in scia all’annuncio di voler acquisire il 50,1% di Red de Carreteras de Occidente in Messico, Cir con prezzo obiettivo di 1,25 euro, Fca con prezzo obiettivo di 14 euro (dopo il nuovo cambio al vertice di Renault), Igd con target di 9,50 euro (riduzione volontaria del capitale azionario) e Mediaset con obiettivo di 3,60 euro sebbene la Corte di Madrid abbia sospeso la delibera sulla fusione per incorporazione di Mediaset Spagna e Mediaset.

Banca Imi valuta buy: Igd con target di 9,10 euro, Indel B con obiettivo di 28,90 euro in scia alla guidance per il 2020 e il 2021, Piaggio con fair value di 3,40 euro nonostante la debolezza delle vendite di scooter e veicoli e tre ruote e veicoli commerciali leggeri in India e SeSa con target di 48,30 euro (punta a 2 miliardi di ricavi nel medio termine e guarda a occasioni di M&A in Europa, scrive Il Sole 24 Ore).

Giudizio add in aggiunta per Nexi con fair value di 10,80 euro (emesso un bond da 825 mln di euro con scadenza 2024 con una cedola dell’1,75%).

Mediobanca assegna un outperform a: Acea con prezzo obiettivo di 19,50 euro in scia all’innaugurazione di un nuovo impianto ecologico per il trattamento dei rifiuti in provincia di Grosseto, Atlantia con target price di 25,80 euro, CNH Industrial con fair value di 13 euro in scia ai dati sulle vendite di trattori negli Usa, Enel con target di 6,70 euro dopo l’emissione del primo bond Sustainable Development Goals in Europa, Fincantieri con obiettivo di 1,70 euro in vista di un possibile raddoppio del cantiere di Ancona, Mondadori con fair value di 2,24 euro (entro fine anno sarebbe in arrivo un’acquisizione nell’area dell’editoria professionale, secondo indiscrezioni stampa), Tinexta con target di 14,50 euro (il ceo del gruppo ha ribadito la fiducia nella bontà dei risultati annuali) e Unipol con obiettivo di 5 euro (raggiunto un accordo con Hines per la Torre Velasca a Milano).

Fidentiis valuta buy: A2a con prezzo obiettivo di 1,80/1,90 euro dopo l’acquisto del 45% di ASM Energia, CNH Industrial con fair value di 13/14 euro, Mediobanca con target price di 9,50/10 euro (Vincent Bollore è sempre stato, e lo è tuttora, molto soddisfatto dell’operato dell’amministratore delegato Alberto Nagel e della sua squadra, secondo quanto riferito sabato da un portavoce del finanziere francese, che smentisce inoltre voci di contatti tra Bollore e Leonardo Del Vecchio) e Terna con obiettivo di 6/6,20 euro in scia ai dati sulla domanda di energia elettrica a settembre.

Kepler Cheuvreux giudica buy: Fca con prezzo obiettivo di 14 euro e Prysmian con fair value di 21,50 euro, tagliato però dai precedenti 23 euro in seguito alla riduzione delle stime sulla redditività per l’intero 2019.

Credit Suisse assegna un outperform a: Snam con target price di 4,90 euro (si lancia, ancora più convinta, nella sfida per fare dell’idrogeno l’energia del futuro).

Intermonte valuta outperform: Iervolino Entertainment con target price di 3 euro (inizio copertura titolo).

Barclays valuta overweight: StMicroelectronics con fair value di 20 euro.

Autore: Finanzaoperativa.com Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online