Italia Markets closed

I Buy di oggi da Banco Bpm a Tamburi

Finanzaoperativa.com
 

Banca Akros assegna un buy a: Iren con prezzo obiettivo di 2,90 euro (ha vinto la prima gara d’appalto per i clienti di Sanremoluce), Leonardo con target price di 15,50 euro (il ceo di Fincantieri Giuseppe bono si è detto molto scettico in merito a una possibile aggregazione con Leonardo), Tamburi Investment Partners (Tip) con fair value di 7,20 euro, alzato dai precedenti 5,90 euro dopo la semestrale.

Giudizio accumulate inoltre per: Atlantia con obiettivo di 25 euro (Conte ha dichiarato che il processo della revoca della concessione ad Aspi è in corso) e Fca con target di 14,70 euro in scia ai dati sulle immatricolazioni di auto in Italia, cresciute a settembre dell’11,4% su base annua).

Equita valuta buy: Antares Vision con target price di 12,80 euro dopo l’acquisizione del 100% FT System per un enterprice value di 60 mln di euro, Banco Bpm con prezzo obiettivo di 2,80 euro (l’ad ha confermato che sarebbeindustrialmente razionale un deal con Ubi Banca), CNH Industrial con fair value di 12 euro (il rischio derivante dalla guerra tariffaria tra Usa e Cina è in buona parte ormai scontato), Coima Res con target di 9,60 euro dopo l’acquisizione di due immobili ad uso ufficio a Milano, interamente locati, per un valore complessivo di 158 mln di euro, Fiera Milano con obiettivo di 5,70 euro (chiuso il contenzioso con Vitali per il Portello) e Ivs con fair value di 11,30 euro in scia alla chiusura anticipatamente l’offerta del bond avendo raggiunto il limite massimo di 300 mln di euro.

Mediobanca giudica outperform: Aeffe con target price di 2,50 euro (Stefano Secchi nominato General Manager di Moschino), Atlantia con prezzo obiettivo di 25,80 euro (Aspi: dati ufficiali dimostrano che i livelli di spesa per manutenzione sono stati sempre costanti), Autogrill con fair value di 11,90 euro in scia all’outlook sulla ristorazione Usa e dei dati relativi al National Restaurant Association’s Restaurant Performance Index, BFF Banking Group con target di 6,80 euro dopo l’acquisto del 100% di Ios Finance, Coima Res con obiettivo di 9,32 euro, Enel con fair value di 6,70 euro (secondo rumors Endesa potrebbe essere tra gli offerenti per il settore rinnovabili di Acs), Maire Tecnimont con target price di 4,60 euro (siglato un Memorandum of Intent in Russia per 1 mld di euro), Mondadori con prezzo obiettivo di 2,24 euro (Treasury shares ora allo 0.855% del capitale), Nexi con fair value di 10,50 euro in scia ai maggiori dettagli del Governo sull’incentivazione ai pagamenti digitali, Poste Italiane con target di 11,30 euro (investimento da 25 mln di euro in Moneyfarm), Prysmian con obiettivo di 22,50 euro (nuovo contratto per un cavo sottomarini tra Olanda e Germania), Rai Way con fair value di 6,30 euro (in scia alle dichiarazioni del management relativamente alla possibile fusione con Ei Towers), Saras con target di 1,90 euro (margine di raffinazione invariato) e Tinexta con obiettivo di 14,50 euro (focius del management su una possibile espansione internazionale del gruppo).

Banca Finnat giudica buy: Officina Stellare con target price di 9,50 euro dopo la semestrale.

Fidentiis assegna un buy a: CNH Industrial con fair value di 13/14 euro, Enel con prezzo obiettivo di 5,80/6 euro, Fca con target price di 20/22 euro, Italgas con obiettivo di 6,10/6,30 euro e Saras con target di 1,80/1,90 euro.

EnVent valuta outperform: Digitouch con target price di 2,23 euro dopo il passaggio del gruppo dal mondo del Digital Marketing a quello della Digital Transformation, in parte grazie all’acquisizione di Meware.

Autore: Finanzaoperativa.com Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online