I mercati italiani sono chiusi

I Buy di oggi da Coima Res a Telecom Italia

Finanzaoperativa.com
 

Per gli analisti di Equita Sim valgono un buy Coima Res con prezzo obiettivo di 9,10 euro in vista dei risultati del secondo trimestre in calendario nel pomoriggio di oggi e Creval con target price di 4,70 euro in un’intervista il direttore generale Mauro Selvetti ha sottolineato come la collaborazione con Cerved sia cruciale nell’operazione Elrond e che il miglioramento del profilo di rischio del gruppo ottenuto con le cessioni dei non profit loans abbia aumentato il potere contrattuale dell’istituto in caso di aggregazione. Giudizio buy inoltre per Enel (Londra: 0NRE.L - notizie) con target di 4,70 euro (risultati del 1° semestre meno deboli delle stime), Luxottica (Milano: LUX.MI - notizie) con obiettivo di 59 euro dopo i risultati semestrali e in scia alla conferma della guidance e Telecom Italia (Amsterdam: TI6.AS - notizie) con fair value di 1,30 euro (migliora la marginalità in Brasile).

Proseguendo, Banca Akros assegna un buy ad Hera con target price di 2,80 euro (oggi la semestrale) e a Moncler con prezzo obiettivo di 25 euro, anche inquesto caso in vista dei risultati del primo semestre in clendario oggi.

Sempre da Banca Akros giudizio accumulate invece per Amplifon (Londra: 0N61.L - notizie) con fair value di 13,60 euro (oggi la semestrale), Azimut (Milano: AZM.MI - notizie) con target di 20 euro (rumors parlano di una possibile offerta per Aletti Gestielle), Cnh Industrial con obiettivo di 10,40 euro (oggi la semestrale), DiaSorin (EUREX: 3242311.EX - notizie) con fair value di 80,20 euro (firmato un accordo vincolante per l’acquisizione da Siemens Healthcare del portafoglio di immunodiagnostica Elisa (Londra: 0I8Y.L - notizie) e delle relative attività materiali e immateriali per un corrispettivo massimo di 47,5 milioni di euro), Gedi Gruppo Editoriale con target price di 1,12 euro (oggi la semestrale), Rcs MediaGroup con prezzo obiettivo di 1,41 euro (risultati semestrali in calendario il 3 agosto), Salini Impregilo con target di 3,60 euro (oggi la semestrale), Snam (Amsterdam: QE6.AS - notizie) con obiettivo di 4,30 euro (sottoscritto con Edison (Stoccarda: 1517689.SG - notizie) l’accordo definitivo per l’acquisto del 100% del capitale di Itg (Shanghai: 600755.SS - notizie) e del 7.3% di Adriatic Lng per un controvalore complessivo di 225 milioni di euro), Sogefi (Londra: 0NV0.L - notizie) con fair value di 5,25 euro (risultati trimestrali in linea con le stime), StMicroelectronics (Londra: 0INB.L - notizie) con target di 15 euro (oggi la semestrale) e Telecom Italia con fair value di 1,15 euro.

Infine, Banca Imi assegna un buy ad Acea con obiettivo di 16 euro in vista del piano discusso con il Comune di Roma per risolvere la crisi idrica della città, Banco Bpm con target di 3,80 euro in vista della possivile acquisizione della controllata Aletti Gestielle da parte di Azimut, Cnh Industrial con fair value di 11,50 euro, Coima Res con prezzo obiettivo di 9,40 euro, Hera con target price di 3,30 euro, Molmed con obiettivo di 0,88 euro in scia a un accordo com Dompè per la distribuzione del farmaco Zalmoxis, Sias con target di 13,50 euro dopo che il Tar ha confermato il diritto all’aumento delle tariffe e Telecom Italia con fair value di 1,08 euro. Giudizio add invece per Ei Towers con fair value di 56,90 euro (risultati semestrali migliori delle stime), Sogefi con obiettivo di 5,10 euro (semestrale in linea con il consensus) e Zignago Vetro con target di 6,90 euro (oggi la semestrale).

Di Gianluigi Raimondi

Autore: Finanzaoperativa.com Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online