Italia Markets closed

I calciatori più pagati al mondo? La sorpresa è dietro l'angolo

Rossana Prezioso
 

La conferma è arrivata solo ieri dopo un rinvio clamoroso.La Juve ha vinto il suo 33esimo scudetto. Ma il mondo del calcio sta cambiando strada. 

Lo scudetto della Juve (Milano: JUVE.MI - notizie)

Ma alla fine la Signora è arrivata là dove nessuno aveva mai osato: 33 scudetti ufficiali (i più estremisti contano anche i due tolti dall’inchiesta Calciopoli portando il saldo finale a 25), il sesto di fila dopo aver battuto er 3 a zero il Crotone. Non solo, ma davanti a lei la possibilità di conquistare il Triplete ovvero inforcare nella stessa stagione, oltre allo scudetto, anche la Coppa Italia e la Champions. E visto che il secondo obiettivo è stato centrato qualche giorno fa con la vittoria contro al Lazio per 2 a zero allora non resta che attendere l’ultimo traguardo, la Champions League da contendere al Real Madrid. 

E nel caso sarebbero molti i vantaggi, principalmente economici, che il club bianconero si troverebbe a poter sfruttare.

La top 5 

Ma se il calcio è sempre più il mondo dei soldi e l’Italia è una delle patrie del calcio (per quanto in molte se ne contendano la paternità) sarà sembrato strano a molti scoprire che i giocatori più pagati al mondo non si trovano in Italia.  

La top 5 infatti, parte con un parimerito tra Leo Messi detto la Pulce (non cenrto quando si parla di classe e di portafoglio) e Neymar entrambi del Barcellona ed entrambi beneficiari di un assegno da 15,5 milioni di euro. Ma il conto alla rovescia, almeno per il quarto posto, continua farci rimanere in Spagna e per la precisione al Real Madrid dove Cristiano Ronaldo riscuote le simpatie dei tifosi e soprattutto 16,3 milioni di euro di stipendio. Altro parimerito per il primo gradino del podio, diviso tra Paul Pogba del Manchester United (NYSE: MANU - notizie) e Graziano Pellé che ha dovuto arrivare fino in Cina, approdando tra le fila dello Shandong Luneng in cambio, però, di un lauto salario pari a 17 milioni di euro. Una conferma, però, che va oltre la questione strettamente finanziaria: la Cina si sta dimostrando sempre più interessata al calcio e, cosa ancora più importante, sempre più in gradi di staccare assegni oltremodo generosi, a differenza di un Vecchio Continente che, al momento attuale, complice la crisi del settore e degli abbonamenti, vede l’impresa come sempre più faticosa.

E al primo posto? 

Al primo posto, proprio quello che nessuno si aspetta, oggi, ma che potrebbe essere normale in futuro. Con 18 milioni di euro Lo Shanghai SIPG si è aggiudicato Hulk, ovviamente non il nerboruto personaggio dei Marvel Studios, ma un più “normale” calciatore che, a detta degli esperti, non avrebbe un talento tale da giustificare la cifra del suo ingaggio. Ai posteri l’ardua sentenza. 

Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online