Italia Markets open in 7 hrs 53 mins

I mercati asiatici festeggiano l’Anno Nuovo

Swissquote
 

I mercati asiatici festeggiano l’Anno Nuovo

By Vincent Mivelaz

Le azioni asiatiche si sono impennate dopo che, venerdì, la banca centrale cinese (People’s Bank of China (HKSE: 3988-OL.HK - notizie) , PBoC) ha annunciato che intende tagliare il quoziente di riserva obbligatorio dell’1%, procedendo a un taglio di 50 punti basi il 15 e il 25 gennaio; si tratta del primo calo dall’ottobre del 2018. Questo intervento sosterrà le imprese più piccole liberando liquidità (800 miliardi di yuan o $116 miliardi), che le banche dovrebbero destinare ai prestiti. Gli investitori stanno monitorando se la PBoC farà un altro passo, tagliando il tasso di riferimento, invariato dall’ottobre del 2015. Serviranno tre trimestri perché l’impatto dell’allentamento del quoziente di riserva si rifletta sull’economia reale. Di (KSE: 003160.KS - notizie) conseguenza, il Nikkei 225 giapponese è cresciuto del 2,44%, l’indice delle blue chip cinesi CSI (Shanghai: 600158.SS - notizie) 100 ha chiuso in rialzo dello 0,61%, e l’indice Kospi sudcoreano ha guadagnato l’1,34%. Le azioni europee arrancano, l’Euro Stoxx 50 è in calo del -0,26%, seguite dai future USA, anch’essi lievemente negativi.

Altrove, i toni accomodanti di venerdì scorso del presidente della Federal Reserve americana Jerome Powell, cui ha fatto seguito un solido rapporto sul lavoro USA, oltre alla ripresa dei negoziati commerciali fra gli USA e la Cina, hanno dato una spinta agli investitori. La propensione al rischio è in crescita, venerdì l’indice Stoxx Europe 600 ha guadagnato il 2,83%, incremento maggiore da metà 2016. Attualmente l’EUR/USD scambia a 1,1445, nel breve termine si avvicinerà a 1,1460.

Autore: Swissquote Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online