Italia Markets open in 23 mins

I principali eventi accaduti sui mercati finanziari

Pierpaolo Molinengo
 

La sintesi quotidiana dei principali eventi accaduti sui mercati finanziari redatta dall’Ufficio Ricerca ed Analisi di Banca Finnat (Milano: BFE.MI - notizie) .

Borse Mondiali

Chiudono in terreno positivo le principali piazze europee.

Stati Uniti

Coca-Cola sale dello 0,35%. Ben comprata Exxon Mobil (Swiss: XOM-USD.SW - notizie) (+0,73%). Chiude in terreno positivo American Express (Swiss: AXP-USD.SW - notizie) (+0,83%). In lettera Amgen (Swiss: AMGN-USD.SW - notizie) (-1,16%). Comcast (Swiss: CMCSA.SW - notizie) cala dello 0,22%. Microsoft (Euronext: MSF.NX - notizie) segna un rialzo dello 0,41%. In evidenza positiva Tesla (+1,98%).

Italia

FCA sale dello 0,24%. Cnh Industrial perde lo 0,28%. Resta invariata Exor. In denaro Ferrari (Xetra: 30092157.DE - notizie) (+0,22%).

Seduta positiva per i titoli del settore bancario con Banco BPM (+0,29%), FinecoBank (MDD: FBK.MDD - notizie) (+0,85%), Intesa Sanpaolo (Amsterdam: IO6.AS - notizie) (+0,64%), Banca Generali (+1,66%), Ubi Banca (Amsterdam: UF8.AS - notizie) (+0,49%) e Mediobanca (Milano: MB.MI - notizie) (+0,27%). In controtendenza Unicredit (EUREX: DE000A163206.EX - notizie) (-0,22%) e Banca Mediolanum (-0,08%).

Assicurazioni Generali calano dello 0,10% ed il titolo si porta a 15,035 euro.

Chiusure miste per i titoli del settore industriale con Leonardo (-0,24%), Fincantieri (-0,64%), Brembo (+1,15%) e Tenaris (Amsterdam: TS6.AS - notizie) (+0,04%).

Ben comprata Prysmian (EUREX: 3056144.EX - notizie) (+1,44%). Poste Italiane (Dusseldorf: 29884131.DU - notizie) crescono dello 0,58%. Mediaset (Londra: 0NE1.L - notizie) guadagna lo 0,79%. In evidenza positiva Campari (Milano: CPR.MI - notizie) (+1,52%).

Prevalgono le prese di beneficio su Enel (Swiss: ENEL.SW - notizie) (-0,18%), Italgas (-0,41%), Snam Rete Gas (-0,16%), A2A (EUREX: 928195.EX - notizie) (-0,29%), Terna (Amsterdam: TX6.AS - notizie) (-0,11%) ed Atlantia (EUREX: 1683373.EX - notizie) (-0,53%).

Telecom Italia (Amsterdam: TI6.AS - notizie) segna una contrazione dello 0,90% ed il titolo chiude a 0,529 euro.

Per il settore lusso, Moncler segna un rialzo dello 0,85%. Ferragamo sale dell’1,41%. Luxottica (Milano: LUX.MI - notizie) (-0,07%) non riesce a superare la parità.

Gran Bretagna

Prevalgono le vendite su Bat (-0,87%). Seduta positiva per Compass (+0,52%). Diageo (Londra: DGE.L - notizie) sale dello 0,43%. Glaxosmithkline (Other OTC: GLAXF - notizie) perde lo 0,76%.

Germania

Adidas (IOB: 0OLD.IL - notizie) guadagna lo 0,29%. Ben comprata Bayer (Swiss: BAYN-EUR.SW - notizie) (+2,38%). Basf perde lo 0,13%. In denaro Thyssen Krupp (+0,18%). Deutsche Telekom (IOB: 0MPH.IL - notizie) cresce dello 0,33%.

Francia

Carrefour (Londra: 0NPH.L - notizie) segna un ribasso dello 0,15%. Positiva Danone (+0,17%). Axa (Parigi: FR0000120628 - notizie) e Bnp Paribas (Londra: 0HB5.L - notizie) crescono, rispettivamente, dello 0,48% e dello 0,49%.

Economia

  • Italia: l’indice dei prezzi al consumo, nella lettura finale di agosto, è salito dello 0,39% rispetto allo 0,49% della lettura precedente e alle attese di un rialzo dello 0,5%. Su base annua l’indice dei prezzi al consumo (lettura finale) è aumentato dell’1,6% dall’1,7% della precedente lettura; gli economisti avevano previsto un rialzo dell’1,7%.
  • Eurozona: la bilancia commerciale a luglio ha riportato un avanzo pari a 17,6 miliardi di euro rispetto ai 22,7 miliardi di euro precedenti e alle stime di un surplus pari a 19,9 miliardi di euro.
  • Usa/1: le vendite al dettaglio “ex-auto” in agosto sono cresciute dello 0,3% dallo 0,9% di luglio; il mercato attendeva un rialzo dello 0,5%.
  • Usa/2: le vendite al dettaglio per il mese di agosto sono salite dello 0,1% rispetto allo 0,7% del mese precedente e alle previsioni di un aumento dello 0,4%.
  • Usa/3: la capacità di utilizzo degli impianti in agosto è aumentata al 78,1% dal 77,9% di luglio; il mercato attendeva un rialzo al 78,3%.
  • Usa/4: la produzione industriale per il mese di agosto è cresciuta dello 0,41% rispetto allo 0,36% precedente e alle stime di un incremento dello 0,3%.
  • Usa/5: le scorte all’industria per il mese di luglio hanno segnato un rialzo dello 0,6% dallo 0,1% di giugno; il mercato attendeva un aumento dello 0,5%.

Usa/6: l’indice elaborato dall’università del Michigan che misura la fiducia dei consumatori, nella lettura preliminare di settembre, si è attestato a 100,8 punti, in crescita rispetto ai 96,2 punti precedenti e alle stime di un incremento a 96,6 punti. Usa/7: l’indice dei prezzi all’esportazione in agosto è diminuito dello 0,1% dal precedente calo dello 0,5%; gli economisti avevano previsto un dato invariato. Usa/8: l’indice dei prezzi all’importazione per il mese di agosto è sceso dello 0,6% rispetto alla contrazione dello 0,1% di luglio e alle attese di un dato invariato.  

Autore: Pierpaolo Molinengo Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online