I mercati italiani sono chiusi

I titoli Toro in difficoltà

Pasquale Ferraro
 

I titoli "Toro" di Piazza Affari che dopo una lunga corsa al rialzo stanno attraversando un periodo di grossa difficoltà (ultimi 2 mesi circa).

La Doria (Londra: 0F2Q.L - notizie) : da quota 11,30 euro (8 settembre 2016) a 7.26 euro (-35%). Ultimi 5 anni: +330%

Continua a stazionare pericolosamente al di sotto di 7,90 euro il titolo La Doria; in questo scenario critico è fondamentale che i corsi trovino la forza per attestarsi al di sopra di tale livello per evitare ulteriori approfondimenti fino ai primi target posizionati in area 7.20. Al di sotto di questo ultimo sostegno, sarà difficile evitare un ritorno dei corsi in area 6,70 euro (1° target). Il mese scorso Edison (Stoccarda: 1517689.SG - notizie) ha abbassato il fair value di La Doria a 10,91 euro da 15,84 euro. Banca Imi ha ridotto il target price su La Doria a 9,7 euro da 14,0 euro ed ha tagliato il rating sul titolo a "hold" da "Add".

Campari (Milano: CPR.MI - notizie) : da 10.09 euro (28 settembre) a 8.70 euro (-15%). Ultimi 5 anni: +52%

Campari, dopo aver fatto registrare un nuovo massimo storico a 10.28 euro, ha ritracciato in un mese circa buona parte del rialzo messo a seguito dai minimi di giugno in area 8.22 euro. Se i corsi dovessero sostare al di sotto di 8.75 euro si aprirebbero nuovi scenari ribassisti con obiettivi a 8.55 e 8.38 euro. Prime indicazioni positive solo oltre 9.35 euro in chiusura di seduta.

Interpump Group (Londra: 0EWD.L - notizie) : da 16.0 ( 5 settembre) a 13.60 euro (-14%). Ultimi 5 anni: +183%

La pausa di consolidamento che aveva visto le quotazioni di Interpump Grp oscillare tra i 15.0 e 15.5 euro (nelle prime due settimane dello scorso mese), è stata interrotta con la violazione di 14.90 euro. Il titolo ha ripreso a scendere con forza puntando verso i 14 euro (prezzo min. ultimi 3 mesi). Non è detto che il raggiungimento di tale obiettivo sia sufficiente a placare le spinte ribassiste, i corsi potrebbero infatti proseguire la discesa almeno fino a 13.5 ed area 13 euro in caso di violazione del successivo sostegno a 13.75 euro. Segnali di ripresa giungeranno oltre quota 15 euro (in chiusura di seduta) preludio al test a 15.7 euro in prima battuta (16 euro prezzo max storico).

Mondo Tv (Londra: 110596.L - notizie) : da 4.75 ( 6 settembre) a 3.924 euro (-16%). Ultimi 5 anni: +211%

Il titolo resta sotto pressione ed in questo contesto, che vede l'azione protagonista di una discesa che ha portato i corsi da 5,13 a 3.96 euro, è quanto mai opportuno monitorare il supporto a 3.91 euro. Discese sotto tale riferimento rappresenterebbero un ulteriore segnale di allarme introduttivo al probabile affondo verso il primo obiettivo a 3.77 euro. Primi segnali di ripresa oltre i 4.35 euro.

Recordati (Londra: 0KBS.L - notizie) : da 28.69 (27 settembre) a 24.79 euro (-13%). Ultimi 5 anni: +331%

Recordati dopo aver sfiorato il massimo storico (29.74 euro) nel mese di settembre, ha invertito la rotta proseguendo fino in area 24.80 euro. Nuove flessioni al di sotto di 24.00 euro potrebbero creare ulteriori danni a livello grafico di breve/medio termine.

I titoli presenti in questa lista, sono quelli che sono stati protagonisti di ottime performance o record storici negli ultimi anni.

Autore: Pasquale Ferraro Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online