Italia markets open in 2 hours 9 minutes

Ibm e Cisco insieme per la scuola a distanza

Rar

Milano, 23 mar. (askanews) - Ibm e Cisco si mobilitano a supporto del sistema scolastico italiano offrendo l'accesso alla piattaforma di collaborazione Cisco Webex, assieme a un servizio di assistenza e supporto per docenti e studenti. La decisione delle due aziende arriva in risposta all'appello del Ministero dell'Istruzione per fronteggiare la crisi generata da Covid-19 e si inserisce nell'iniziativa di Solidarietà Digitale voluta dal Ministero per l'Innovazione.

La piattaforma, messa a disposizione fin dai primi giorni della pandemia, è in grado di collegare studenti e insegnanti in tempo reale. A oggi, più di 80 scuole stanno già utilizzando questa soluzione per fornire, attraverso le lezioni virtuali, un servizio essenziale a circa 50.000 studenti italiani. Il numero delle scuole aderenti è in continua crescita.

"Il nostro Paese si trova ad affrontare una situazione senza precedenti, dove il digitale si sta rivelando uno strumento importante per la resilienza", ha detto Agostino Santoni, Ceo di Cisco Italia. "Stiamo mettendo a disposizione le nostre competenze e le nostre tecnologie affinché gli studenti possano continuare ad apprendere: questo è parte integrante del nostro impegno e della collaborazione che abbiamo con le amministrazioni locali e le scuole di tutto il Paese, attraverso il nostro programma Digitaliani".

"Vogliamo partecipare con i nostri professionisti e la conoscenza di cui disponiamo - ha sottolineato Enrico Cereda, presidente e Ad di Ibm Italia- allo sforzo collettivo per alleviare gli effetti della crisi sanitaria. Il nostro obiettivo, come azienda a supporto del sistema paese, è quello di creare innovazioni a supporto della società, delle aziende e del bene comune. In questa particolare occasione, siamo orgogliosi di poter contribuire, coniugando tecnologia e volontariato, a dare continuità alle lezioni scolastiche degli studenti italiani".