Italia markets closed
  • Dow Jones

    31.535,51
    +603,14 (+1,95%)
     
  • Nasdaq

    13.588,83
    +396,48 (+3,01%)
     
  • Nikkei 225

    29.663,50
    +697,49 (+2,41%)
     
  • EUR/USD

    1,2053
    -0,0035 (-0,29%)
     
  • BTC-EUR

    40.774,92
    +2.902,86 (+7,66%)
     
  • CMC Crypto 200

    983,68
    +55,45 (+5,97%)
     
  • HANG SENG

    29.452,57
    +472,36 (+1,63%)
     
  • S&P 500

    3.901,82
    +90,67 (+2,38%)
     

IIT: sostegno all’International Day of Women and Girls in Science

Red
·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 11 feb. (askanews) - L'Istituto Italiano di Tecnologia - IIT anche quest'anno sostiene la Giornata Internazionale delle Donne e Ragazze nella Scienza - International Day of Women and Girls in Science - istituita dall'Assemblea Generale delle Nazioni Unite nel 2015 e giunta alla sua sesta edizione. IIT prende parte all'iniziativa attraverso la realizzazione di un video corale composto da video selfie girati dalle stesse ricercatrici all'interno dei laboratori o negli uffici in cui lavorano abitualmente, per promuovere "la piena ed equa partecipazione di donne e ragazze nelle scienze, in materia di istruzione, formazione, occupazione e processi decisionali".

Nel video di quest'anno - visibile all'indirizzo https://youtu.be/PMepMHQ3-Rg -non è mancato un riferimento all'attualità e nello specifico all'impatto che la pandemia di Covid19 ha avuto sulle donne lavoratrici. Secondo numerose analisi, tra cui quelle pubblicate dalle Nazioni Unite, il lavoro a carico delle donne in questo periodo storico è raddoppiato a causa dell'incombenza della gestione domestica, che risulta appannaggio femminile anche quando le donne hanno pari responsabilità lavorative rispetto ai partner uomini, mettendo a rischio i passi avanti fatti fino ad ora verso l'uguaglianza di genere.

Nel video, a rappresentanza di tutte le ricercatici IIT, ne compaiono 12 tra junior e senior. Queste ultime sono direttrici di team di ricerca e vincitrici di prestigiosi premi come gli ERC e rappresentano veri e propri role model, capaci di trasmettere un messaggio positivo e di empowerment nei confronti di coloro che si stanno avvicinando a questo tipo di carriera o che, già inserite nel mondo della ricerca, stanno incontrando momenti di difficoltà.

Hanno preso parte all'iniziativa le ricercatrici: Chiara Bartolozzi, coordinatrice della linea di ricerca Neuromorphic technology for robotics, Monica Gori, Alessandra Sciutti e Teresa Pellegrino, tutte e 3 vincitrici di progetti ERC finanziati dal European Research Council, Marianna Semprini, Giulia Suarato, Corinne Portioli, Greta Visintin, Fatima Ghandour, Maria Fossati, Martina Lenzuni e Annalisa Savardi.