Italia markets open in 3 hours 27 minutes
  • Dow Jones

    34.137,31
    +316,01 (+0,93%)
     
  • Nasdaq

    13.950,22
    +163,95 (+1,19%)
     
  • Nikkei 225

    29.099,93
    +591,38 (+2,07%)
     
  • EUR/USD

    1,2045
    +0,0006 (+0,05%)
     
  • BTC-EUR

    44.702,71
    -2.177,91 (-4,65%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.242,61
    -20,35 (-1,61%)
     
  • HANG SENG

    28.763,55
    +141,63 (+0,49%)
     
  • S&P 500

    4.173,42
    +38,48 (+0,93%)
     

Il 22 Marzo sciopera tutto il personale Amazon in Italia

Gaia Terzulli
·1 minuto per la lettura
Il 22 Marzo sciopera tutto il personale Amazon in Italia
Il 22 Marzo sciopera tutto il personale Amazon in Italia

Allo stop nazionale aderirà l'intera filiera, dagli addetti agli hub ai driver. I sindacati: "Nessuna disponibilità al dialogo dall'associazione datoriale"

I sindaci Filt, Cgil, Fit, Cisl e Uiltrasporti hanno proclamato uno sciopero generale nazionale di 24 ore di tutto il personale della filiera Amazon. Lo comunicano le stesse sigle promotrici, adducendo come motivazione la brusca interruzione della trattativa per la contrattazione di secondo livello della filiera Amazon.

IL MOTIVO DELLO STOP

I sindacati avrebbero riscontrato “l’indisponibilità dell’associazione datoriale ad affrontare positivamente le tematiche proposte”. Giudizio prontamente contestato da Amazon Italia: “Non è vero quanto dichiarato in merito al mancato confronto”, ha replicato l’azienda, “tanto è vero che si sono svolti due incontri nel mese di gennaio”. Poi, ha puntualizzato: “Riguardo all’incontro svoltosi con Assoespressi, ci teniamo a sottolineare che, per le consegne ai clienti, Amazon Logistics si avvale di fornitori terzi. Perciò riteniamo che i corretti interlocutori siano i fornitori di servizi di consegna, nonché le Associazioni di Categoria che li rappresentano”.

L'INTERA FILIERA INCROCIA LE BRACCIA

In attesa di conoscere gli ulteriori sviluppi della vicenda, i sindacati chiariscono che lo sciopero coinvolgerà gli addetti agli hub e ai magazzini di Amazon, quelli deputati alla logistica e allo stoccaggio e i driver delle società in appalto, ovvero i corrieri responsabili delle consegne.