Italia markets closed
  • Dow Jones

    35.116,40
    +278,24 (+0,80%)
     
  • Nasdaq

    14.761,29
    +80,23 (+0,55%)
     
  • Nikkei 225

    27.641,83
    -139,19 (-0,50%)
     
  • EUR/USD

    1,1871
    -0,0006 (-0,05%)
     
  • BTC-EUR

    32.174,51
    -870,10 (-2,63%)
     
  • CMC Crypto 200

    928,35
    -15,09 (-1,60%)
     
  • HANG SENG

    26.194,82
    -40,98 (-0,16%)
     
  • S&P 500

    4.423,15
    +35,99 (+0,82%)
     

Il Bitcoin torna sotto i 30mila dollari e trascina giù le altre cripto

·2 minuto per la lettura
Il Bitcoin torna sotto i 30mila dollari e trascina giù le altre cripto
Il Bitcoin torna sotto i 30mila dollari e trascina giù le altre cripto

Il sell-off globale non ha risparmiato le criptovalute: in 24 ore bruciati circa 100 miliardi di dollari in capitalizzazione

Tempi duri per le criptovalute e per il Bitcoin in particolare. La cripto per eccellenza è tornata sotto quota 30mila dollari dopo un mese, investita in pieno dall'ondata di vendite che ha caratterizzato gli asset più rischiosi sui mercati globali. Nella giornata peggiore per Wall Street dallo scorso ottobre, il Bitcoin è arrivato a perdere oltre 6% prima di cominciare un lento e faticoso recupero.

MALE TUTTE LE CRIPTO

I fasti dello scorso aprile, quando il Bitcoin viaggiava con sicurezza sopra i 60mila dollari, sembrano lontani. Inflazione e variante Delta, i due fattori che hanno scatenato il sell-off di ieri, non hanno risparmiato il mondo delle criptovalute. Insieme al Bitcoin, infatti, anche le altre cripto hanno perso terreno. Ethereum è sceso di circa il 9% mentre Ripple ha toccato perdite del 10%. Un andamento che ha provocato una perdita di capitalizzazione di 98 miliardi di dollari in sole 24 ore per l'intero settore delle criptovalute (dati CoinMarketCap).

STRETTA REGOLATORIA

I timori per la solidità della ripresa economica sono andati ad aggiungersi ai problemi, già noti, che le criptovalute hanno avuto nelle ultime settimane. La più importante è di sicuro la stretta regolatoria in Cina, sia nei confronti delle attività di mining che rispetto ai servizi di compravendita di criptovalute che le società finanziarie e le banche offrono ai propri clienti. La sensazione è che l'esempio cinese possa essere seguito presto da altri governi. Non a caso Binance, la più grande piattaforma di scambio di cripto al mondo, è stata bloccata nel Regno Unito e "ammonita" in Giappone, Canada e Thailandia.

VERSO NUOVI RIBASSI?

Non è semplice fare previsioni sull'andamento futuro del prezzo del Bitcoin. Secondo Vijay Ayyar di Luno la stretta regolatoria spingerà il Bitcoin verso i 22mila dollari per rimanere tra i 20 e i 40mila dollari prima dell'eventuale ritorno di un mercato rialzista. Secondo Kinetic Capital la criptovaluta per eccellenza continuerà a scendere sotto i 25mila dollari.

ALTRE NEWS DI FINANCIALOUNGE.COM:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli