Italia markets closed
  • FTSE MIB

    21.354,65
    +60,79 (+0,29%)
     
  • Dow Jones

    31.097,26
    +321,83 (+1,05%)
     
  • Nasdaq

    11.127,84
    +99,11 (+0,90%)
     
  • Nikkei 225

    25.935,62
    -457,42 (-1,73%)
     
  • Petrolio

    108,46
    +2,70 (+2,55%)
     
  • BTC-EUR

    18.416,55
    -128,74 (-0,69%)
     
  • CMC Crypto 200

    420,84
    +0,70 (+0,17%)
     
  • Oro

    1.812,90
    +5,60 (+0,31%)
     
  • EUR/USD

    1,0426
    -0,0057 (-0,54%)
     
  • S&P 500

    3.825,33
    +39,95 (+1,06%)
     
  • HANG SENG

    21.859,79
    -137,10 (-0,62%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.448,31
    -6,55 (-0,19%)
     
  • EUR/GBP

    0,8623
    +0,0016 (+0,19%)
     
  • EUR/CHF

    1,0002
    -0,0005 (-0,05%)
     
  • EUR/CAD

    1,3434
    -0,0056 (-0,42%)
     

Il cane è il miglior amico degli italiani, quattro su 10 ne hanno uno in casa

Innocenti / Cultura Creative / Cultura Creative via AFP

AGI - Il miglior amico degli italiani resta il cane. Dall'indagine Eurispes di quest'anno, in cima alla classifica degli animali nelle nostre case, anche nel 2022, si trova il cane con il 44,7% di chi ne possiede almeno uno e, in seconda posizione, il gatto, preferito dal 35,4% degli italiani.

L'Eurispes rileva poi che il 37,7% degli italiani dai 18 anni in su dichiara di accogliere un animale nella propria famiglia. Ciò significa che se la presenza degli animali nelle case degli italiani è diminuita rispetto al 2020, continua comunque a stazionare su cifre significative rispetto, ad esempio, ai risultati del 2017 (33%), del 2018 (32,4%), del 2019 (33,6%).

Quanto gravano gli animali sul budget familiare? Il 60% di quanti ospitano animali domestici spende mensilmente cifre comprese tra i 30 e i 100 euro (da 31 a 50 euro il 31,1% e da 51 a 100 euro il 28,3%).

Solo il 22,5% del campione spende, mediamente, meno di 30 euro mensili, mentre il 18,1% di chi ha un animale gli dedica un budget che va dai 100 ai più di 300 euro al mese.

Tra i comportamenti adottati nei confronti degli animali, il volontariato all'interno di canili, gattili o altre strutture di accoglienza è una pratica ancora poco diffusa (quasi il 71% del campione non ha mai fatto una simile esperienza).

Inusuale anche, per il 64,4% degli intervistati, pagare le cure mediche per animali randagi.

E' molto più frequente rivolgersi ad associazioni per avere informazioni sui propri animali (lo fa il 47% con diverse frequenze) oppure adottare animali trovati per strada (41%).

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli