Italia markets closed
  • Dow Jones

    33.961,02
    -176,29 (-0,52%)
     
  • Nasdaq

    13.926,88
    -23,34 (-0,17%)
     
  • Nikkei 225

    29.188,17
    +679,62 (+2,38%)
     
  • EUR/USD

    1,2018
    -0,0022 (-0,18%)
     
  • BTC-EUR

    45.279,71
    -1.766,79 (-3,76%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.275,97
    +32,91 (+2,65%)
     
  • HANG SENG

    28.755,34
    +133,42 (+0,47%)
     
  • S&P 500

    4.160,10
    -13,32 (-0,32%)
     

Il Capo dello Stato ha ricevuto il vaccino contro il Coronavirus

·2 minuto per la lettura
mattarella vaccinato covid
mattarella vaccinato covid

Ad un anno dall’inizio del primo lockdown, il Capo dello Stato Sergio Mattarella si è recato all’Istituto Lazzaro Spallanzani di Roma per ricevere la sua prima dose di vaccino anti Covid. Scortato dalle auto delle forze dell’ordine, ha effettuato la vaccinazione alle 12.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

Mattarella riceve il vaccino contro il Covid

Come reso noto dal Quirinale in una nota, l’ospedale è stato blindato per l’occasione: “Per motivi di sicurezza sanitaria ma anche per motivi di ordine pubblico, con la direzione dello Spallanzani è stato concordato che nessun giornalista avrà accesso all’interno delle aree vaccinazioni“. Il Colle ha comunque assicurato che diffonderà le immagini dell’entrata e dell’uscita di Mattarella all’interno dell’ospedale. Ad accoglierlo sono stati il direttore sanitario Francesco Vaia e l’assessore alla Sanità della Regione Lazio Alessio D’Amato.

“Un dovere oltre che una responsabilità”

Durante il consueto discorso di fine anno, il Capo dello Stato Sergio Mattarella aveva anticipato che si sarebbe vaccinato definendo questo gesto prima di tutto un dovere oltre che una responsabilità aggiungendo che ciò è fondamentale specie per “chi opera a contatto con i malati e le persone più fragili. Di fronte a una malattia così fortemente contagiosa, che provoca tante morti, è necessario tutelare la propria salute ed è doveroso proteggere quella degli altri, familiari, amici, colleghi. Io mi vaccinerò appena possibile, dopo le categorie che, essendo a rischio maggiore, debbono avere la precedenza”.

Il capo dello Stato aveva dichiarato che il vaccino è anche un’arma forte per sconfiggere la pandemia: “La scienza ci offre l’arma più forte, prevalendo su ignoranza e pregiudizi. Ora a tutti e ovunque, senza distinzioni, dovrà essere consentito di vaccinarsi gratuitamente: perché è giusto e perché necessario per la sicurezza comune”.