Italia markets close in 5 hours 18 minutes
  • FTSE MIB

    22.167,63
    +238,82 (+1,09%)
     
  • Dow Jones

    31.438,26
    -62,42 (-0,20%)
     
  • Nasdaq

    11.524,55
    -83,07 (-0,72%)
     
  • Nikkei 225

    27.049,47
    +178,20 (+0,66%)
     
  • Petrolio

    111,17
    +1,60 (+1,46%)
     
  • BTC-EUR

    19.887,70
    -491,43 (-2,41%)
     
  • CMC Crypto 200

    459,67
    -2,12 (-0,46%)
     
  • Oro

    1.826,40
    +1,60 (+0,09%)
     
  • EUR/USD

    1,0590
    +0,0003 (+0,03%)
     
  • S&P 500

    3.900,11
    -11,63 (-0,30%)
     
  • HANG SENG

    22.418,97
    +189,45 (+0,85%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.565,73
    +26,85 (+0,76%)
     
  • EUR/GBP

    0,8632
    +0,0006 (+0,07%)
     
  • EUR/CHF

    1,0101
    -0,0015 (-0,15%)
     
  • EUR/CAD

    1,3589
    -0,0034 (-0,25%)
     

Il caso dei missili americani forniti a Kiev: per Mosca sono una provocazione

no credit

AGI - L'ambasciatore russo negli Stati Uniti, Anatoli Antonov, questo sabato ha messo in guardia gli Stati Uniti dall'invio di nuovi sistemi di lancio multiplo di razzi (MLRS) in Ucraina, cosa il Pentagono ha detto che sta valutando, che secondo il new York Times è già stato deciso e che Mosca considera una "provocazione".

"Washington faccia un passo indietro"

"Per il momento, ci atteniamo alle dichiarazioni del portavoce del Pentagono, (John) Kirby, secondo cui non è stata presa una decisione definitiva su questo tema. Speriamo che prevalga il buon senso e che Washington non faccia un passo così provocatorio", ha detto Antonov, citato dal canale Telegram dell'ambasciata russa.

Il diplomatico ha aggiunto che la Russia, attraverso i canali diplomatici, ha ripetutamente comunicato agli Stati Uniti che la fornitura senza precedenti di armi all'Ucraina aumenta notevolmente i rischi di un'escalation del conflitto. "Gli americani sono ben consapevoli che le loro azioni stanno ritardando le prospettive di pace: sono sempre più coinvolti nella crisi ucraina e ciò minaccia conseguenze imprevedibili per la sicurezza globale".

I nuovi lanciarazzi

Secondo la Cnn e il New York Times, Washington potrebbe annunciare la prossima settimana la spedizione dei sistema lanciarazzi multipli noti come Mlrs, a cui in seguito si aggiungerano gli Himars, della stessa famiglia, ma più leggeri.

I lanciarazzi forniti finora all'Ucraina hanno un raggio d'azione molto più piccolo rispetto a Mlrs e Himars, che vengono lanciati da un veicolo e hanno una portata massima di 300 chilometri, a seconda del tipo di munizioni; e consentirebbero agli ucraini di attaccare bersagli più facilmente all'interno della Russia.

La richiesta ucraina è proprio quella di avere il multiple launch rocket System, o Mlrs, che possono sparare una raffica di razzi per centinaia di chilometri; e l'high mobility artillery rocket system, o Himars, un sistema a ruote più leggere in grado di sparare molti degli stessi tipi di munizioni dell'Mlrs.

Finora gli Stati Uniti hanno fornito a Kiev 10 pacchetti di aiuti e l'undicesimo, ha fatto sapere ieri il Pentagono, è pronto.

Gli anti-nave dalla Danimarca

Intanto Kiev ha iniziato a ricevere dalla Danimarca i missili anti-nave Harpoon dalla Danimarca. Lo ha reso noto il ministro della Difesa ucraino Oleksiy Reznikov, aggiungendo che le armi rafforzeranno le forze che combattono l'invasione della Russia.

"La difesa costiera del nostro Paese non sarà soltanto rafforzata dai missili Harpoon, ma saranno utilizzati da squadre ucraine addestrate", ha scritto Reznikov sulla sua pagina Facebook.

Il ministro ha aggiunto che i missili terra-nave Harpoon saranno utilizzati insieme ai missili ucraini Neptune nella difesa della costa del Paese, compreso il porto meridionale di Odessa.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli