Italia markets open in 27 minutes
  • Dow Jones

    34.715,39
    -313,26 (-0,89%)
     
  • Nasdaq

    14.154,02
    -186,23 (-1,30%)
     
  • Nikkei 225

    27.522,26
    -250,67 (-0,90%)
     
  • EUR/USD

    1,1340
    +0,0023 (+0,20%)
     
  • BTC-EUR

    34.286,83
    -3.021,29 (-8,10%)
     
  • CMC Crypto 200

    918,18
    -77,08 (-7,75%)
     
  • HANG SENG

    24.908,15
    -44,20 (-0,18%)
     
  • S&P 500

    4.482,73
    -50,03 (-1,10%)
     

Il centauro 33enne Mario Tommasi perde la vita nei pressi del ponte sull’Alcantara

·1 minuto per la lettura
Mario Tomassi
Mario Tomassi

Tragedia a Catania: cade con la moto da enduro nel fiume ed annega nelle acque dell’Alcantara: il centauro 33enne di Acireale Mario Tommasi perde la vita nei pressi di un ponte sul fiume mentre stava cercando di effettuare una risalita.

Mario non ce l’ha fatta: cade con la moto nel fiume ed annega

Dopo l’allarme a mettersi alla ricerca del ragazzo sono stati i sommozzatori dei Vigili del Fuoco, impegnati nel recupero del corpo del giovane. E le prime testimonianze raccolte hanno confermato le tragiche circostanze del decesso di Mario: effettivamente il motociclista stava risalendo il fiume in escursione, ma ad un certo punto aveva perso l’equilibrio ed era rovinato nel fiume.

Fiume ingrossato dal maltempo e centauro che cade con la moto nel fiume ed annega

Purtroppo con il maltempo di queste ultime settimane, in particolare in Sicilia, il fiume è ingrossato e la corrente molto decisa, perciò per Mario non c’è stato nulla da fare: i flutti melmosi lo hanno inghiottito e trascinato a valle. Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco, i Carabinieri ed il 118.

Le ricerche e il ritrovamento del corpo del 33enne che cade nel fiume con la moto e annega

Dopo ricerche concitate il corpo del ragazzo è stato ritrovato in un tratto al confine tra le province di Messina e Catania. Al lavoro con i soccorritori anche i tecnici della Stazione Etna Nord e della squadra di soccorso in Forra con due istruttori nazionali e otto tecnici. I tentativi degli operatori del 118 di rianimare Mario si sono purtroppo rivelati vani. Ai militari dell’Arma l’ingrato compito di redigere il verbale.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli