Italia markets close in 1 hour 45 minutes
  • FTSE MIB

    24.798,23
    +187,94 (+0,76%)
     
  • Dow Jones

    34.489,38
    -100,39 (-0,29%)
     
  • Nasdaq

    11.520,14
    +52,14 (+0,45%)
     
  • Nikkei 225

    28.226,08
    +257,09 (+0,92%)
     
  • Petrolio

    82,79
    +2,24 (+2,78%)
     
  • BTC-EUR

    16.239,15
    +105,07 (+0,65%)
     
  • CMC Crypto 200

    404,13
    -2,02 (-0,50%)
     
  • Oro

    1.812,40
    +52,50 (+2,98%)
     
  • EUR/USD

    1,0513
    +0,0105 (+1,01%)
     
  • S&P 500

    4.091,17
    +11,06 (+0,27%)
     
  • HANG SENG

    18.736,44
    +139,21 (+0,75%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.994,21
    +29,49 (+0,74%)
     
  • EUR/GBP

    0,8558
    -0,0067 (-0,78%)
     
  • EUR/CHF

    0,9864
    +0,0028 (+0,28%)
     
  • EUR/CAD

    1,4109
    +0,0143 (+1,03%)
     

Il colloquio di lavoro? Come rispondere se ti intervista un robot

La selezione passa sempre di più dall’intelligenza artificiale. Si parte dalla videoregistrazione. (Getty)
La selezione passa sempre di più dall’intelligenza artificiale. Si parte dalla videoregistrazione. (Getty)

Volete cambiare lavoro? Bisogna prepararsi ad essere intervistati anche da un robot. Per non farsi cogliere impreparati è bene preparare un curriculum a prova di algoritmo, essere in grado di registrare un video per l’Hr e sapere anche chattare con un robot.

La selezione passa sempre di più dall’intelligenza artificiale. Si parte dalla videoregistrazione. “In molti Paesi è utilizzata in modo sistematico. Ma anche in Italia cresce l’interesse”, spiega Andrea Pedrini, country manager di Visiotalent, l’azienda che vende sistemi di videointerviste per il recruitment. La prima scrematura la può fare il computer. “Serve per le valutazioni delle soft skill”, aggiunge Pedrini. Da luglio, arrivata dalla Francia, Visiotalent ha già firmato nove contratti.

Chi si affida al chatbot per i colloqui? “Un’agenzia per il lavoro, un gruppo del mondo assicurativo-bancario – precisa Pedrini -, ma anche società molto piccole”. Non c’è solo Visiotalent. Ci sono anche i robot di EasyRecru, Hirevue, Cornerstone, per esempio, attivi nella selezione del personale negli ambiti più disparati.

Il videocolloquio sta prendendo sempre più piede. Riguarda i datori di lavoro di tutti i settori. Funziona meglio per le aziende delle grande distribuzione e retail dove il volume di candidature è molto grande e occorre selezionare candidati con età e profili differenti. Se state scrivendo il cv, attenzione a mettere in evidenza le parole chiave: esistono già dei tool che combinano automaticamente domanda e offerta per una veloce prima scrematura dei profili più interessanti.

C’è un’agenzia per il lavoro molto grossa che sta utilizzando il chatbot”, conclude Pedrini. E c’è anche ci si spinge oltre. L’ultima frontiera è la lettura automatizzata del linguaggio del corpo e delle espressioni facciali. La tecnica è già stata sperimentata da Unilever, insieme a giochi online, per selezionare neolaureati. Insomma, nel futuro prossimo sarà sempre più probabile che le prime domande di un colloquio verranno fatte da una macchina.

Ti potrebbe interessare anche: