Italia markets open in 7 hours 40 minutes
  • Dow Jones

    27.463,19
    -222,19 (-0,80%)
     
  • Nasdaq

    11.431,35
    +72,41 (+0,64%)
     
  • Nikkei 225

    23.375,41
    -110,39 (-0,47%)
     
  • EUR/USD

    1,1781
    -0,0008 (-0,07%)
     
  • BTC-EUR

    11.624,41
    +64,71 (+0,56%)
     
  • CMC Crypto 200

    270,88
    +9,59 (+3,67%)
     
  • HANG SENG

    24.787,19
    -131,59 (-0,53%)
     
  • S&P 500

    3.390,68
    -10,29 (-0,30%)
     

Il contagio di Donald Trump non mina l’outlook positivo di Natixis

Virgilio Chelli
·2 minuti per la lettura
Il contagio di Donald Trump non mina l’outlook positivo di Natixis
Il contagio di Donald Trump non mina l’outlook positivo di Natixis

Esty Dwek, Head of Global Macro Strategy di Natixis IM Solutions, ritiene che sia solo un ostacolo che non pregiudica la prospettiva positiva a medio termine

La positività al Covid del presidente Trump e della First Lady rappresenta solo un ostacolo, che non mina un outlook positivo nel medio termine, e il sell-off del mercato seguito immediatamente dopo la notizia non deve sorprendere. Il grande punto interrogativo in USA continua a ruotare sulla alla prossima fase di stimolo fiscale. Adesso sembra sia ancora più difficile raggiungere un compromesso tra Democratici e Repubblicani prima delle elezioni, con le parti ancora distanti e con la positività del presidente che rappresenta l'ennesimo elemento di possibile distrazione, che potenzialmente riduce le probabilità di un accordo.

NON ESCLUSE SORPRESE POSITIVE

Ma Esty Dwek, Head of Global Macro Strategy, Natixis IM Solutions, sottolinea in un commento che i recenti dati economici hanno mostrato la necessità del CARES Act 2, e non bisogna sottovalutare quanti siano i senatori o i rappresentanti della Camera che vorrebbero poter fare campagna elettorale sulla scia di ulteriori stimoli. Non è dunque da escludere, secondo l’esperta di Natixis IM, una sorpresa in senso positivo, anche se più difficile. Nel frattempo, è probabile che i mercati rimangano sotto pressione.

CORSA ELETTORALE SEMPRE INCERTA

Per quanto riguarda la corsa alla Casa Bianca, Esty Dwek pensa che sia ancora troppo presto per dire se la positività di Trump influirà sull’esito delle urne, che dipenderà anche dal grado di infezione contratto dal presidente che, non se dovesse manifestare sintomi, potrebbe non subire un impatto in termini elettorali, mentre al contrario un’infezione più grave potrebbe impattare sulla sua campagna elettorale e sulla sua comunicazione.

NON CAMBIA L’OUTLOOK COSTRUTTIVO

Tuttavia, sottolinea l’esperta di Natixis IM, entrambi i candidati sono così reciprocamente distanti, che è probabile che ben pochi elettori cambino schieramento in base alla diagnosi di positività di Trump. Per questo Natixis IM non cambierà il proprio posizionamento: si attendeva una corsa ad ostacoli verso le elezioni e Trump positivo al Covid è solo un ulteriore fattore in questa direzione, ma non rappresenta un elemento tale da far cambiare il nostro outlook costruttivo nel medio termine di Natixis IM