Italia markets closed
  • Dow Jones

    33.336,67
    +27,16 (+0,08%)
     
  • Nasdaq

    12.779,91
    -74,89 (-0,58%)
     
  • Nikkei 225

    27.819,33
    -180,63 (-0,65%)
     
  • EUR/USD

    1,0324
    +0,0022 (+0,22%)
     
  • BTC-EUR

    23.430,69
    +176,29 (+0,76%)
     
  • CMC Crypto 200

    573,13
    -1,61 (-0,28%)
     
  • HANG SENG

    20.082,43
    +471,59 (+2,40%)
     
  • S&P 500

    4.207,27
    -2,97 (-0,07%)
     

Il Dollaro USA troppo Forte fa Scendere l’Euro Dollaro sotto 1,0100

Il prezzo dell’euro dollaro non è riuscito a confermare il rialzo dopo un venerdì di modesto recupero e in questa prima giornata di trading ha iniziato a pressare al ribasso, superando agilmente il supporto chiave 1,0100. In assenza di dati fondamentali rilevanti, è probabile che l’umore attuale del mercato influisca negativamente sul fiber.

Le rinnovate preoccupazioni a causa di un aumento dei contagi Covid in Cina stanno pesando sull’umore del mercato all’inizio di questa nuova settimana di trading. Inoltre, il gasdotto Nord Stream 1 è chiuso temporaneamente per una “manutenzione programmata” di 10 giorni. Sebbene la chiusura si tratta di un evento che si presenta ogni anno, gli investitori dell’euro dollaro temono che la Russia possa usare quest’evento per cercare di terrorizzare l’Europa che tuttavia sta man mano diminuendo la propria dipendenza dal gas russo; di conseguenza questo “problema” dovrebbe pesare anche per pochi mesi con l’inizio dei nuovi contratti di fornitura con altri paesi produttori di gas.

Nuovo record per il dollaro americano ma il primo rialzo BCE si avvicina

Un inizio settimana entusiasmante per il future del dollaro americano che ha spazzato via tutti i presupposti rialzisti sull’euro dollaro. Ad ora il prezzo quota 107,82 punti e con un aumento così esponenziale della domanda di dollari non è da sottovalutare un ulteriore estensione del rally e raggiungere almeno i 108 punti.

Comunque, la BCE a breve dovrebbe rialzare in questo mese (dopo oltre dieci anni dall’ultima volta) il primo aumento dei tassi di interesse (25 punti base), così da entrare nel gruppo delle Banche Centrali, le quali però hanno iniziato già da tempo il ciclo di rialzo dei propri tassi di interesse: la FED le ha già aumentato di 150 punti base, la BoE di 115 punti base e la Bank of Canada di 125 punti base.

Ci si dovrebbe prospettare un rientro dei rialzisti se le parole post rialzo della Lagarde prospetteranno un atteggiamento più aggressivo da parte della FED.

Analisi Tecno-Grafica e previsioni euro dollaro

Dopo il grande rimbalzo di venerdì, il fiber è ritornato ad essere pressato dagli orsi, i quali stanno tentando di consolidarsi al di sotto del supporto chiave 1,0100.

Al momento il supporto menzionato è l’unico input che potrebbe dare il via sia ad un ribasso che ad un rialzo e il consolidamento della posizione potrebbe comportare il via ad un qualsiasi movimento. Al ribasso l’obiettivo di breve termine è il livello di prezzo 1,0070 mentre la prima resistenza di breve termine è rappresentato dal prezzo 1,0150.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico. È inoltre possibile seguire la nostra pagina Facebook per rimanere aggiornati sulle ultime notizie economiche e analisi tecniche.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli