Italia markets closed
  • Dow Jones

    29.863,86
    -182,38 (-0,61%)
     
  • Nasdaq

    12.049,97
    +13,19 (+0,11%)
     
  • Nikkei 225

    26.296,86
    +131,27 (+0,50%)
     
  • EUR/USD

    1,1910
    +0,0014 (+0,12%)
     
  • BTC-EUR

    15.963,35
    -230,17 (-1,42%)
     
  • CMC Crypto 200

    377,37
    +6,85 (+1,85%)
     
  • HANG SENG

    26.669,75
    +81,55 (+0,31%)
     
  • S&P 500

    3.623,92
    -11,49 (-0,32%)
     

Il fascino indiscreto della borghesia

Di Donna Sannetta
·2 minuto per la lettura
Photo credit: Eva Novelli - Hearst Owned
Photo credit: Eva Novelli - Hearst Owned

From Harper's BAZAAR

Borghesi siamo tutti, è inutile atteggiarsi da alternativi perché è la cosa più borghese da fare. Non parlo della borghesia come classe sociale ma quale stato mentale e, in particolare, degli adoratori, dei sacerdoti della Borghesia.

Amanti della bella tavola tronfia di ammennicoli intonati, delle porcellane Villeroy & Boch en pendant con la tovaglia, i Borghesi vengono travolti dal disturbo narcisistico dell'agiatezza e confezionano la quotidianità come una scatola di praline Godiva.

La casa avorio, il divano che meglio spendere un po’ di più ma avere una cosa di qualità, glielettrodomestici che meglio spendere un po’ di più ma avere cose di qualità, il materassoantiallergico in lattice memory form che meglio spendere un po’ di più ma avere una cosa di qualità, i panni Swiffer.

Photo credit: Sunset Boulevard - Getty Images
Photo credit: Sunset Boulevard - Getty Images

Gli apostoli della Borghesia biascicano di soddisfazione tipo i cagnoloni quando tirano fuori la lingua se li accarezzi, venerano la perfezione: il piatto in abbinamento (1) al bicchiere, il bicchiere alla tovaglia, la tovaglia al centro tavola, il centro tavola alle tende, le tende alle applique, le applique alla luce calda, la luce calda ad un buon libro e poi... A NANNA! Che domani c’è il sole e la vita è meravigliosa! Con i figli sistemati, né belli né brutti, biondicci e garbati.

Due volte l’anno un check-up completo, in quella clinica dove sono tanto bravi e meglio spendere un po’ di più ma avere una cosa di qualità.

È una religione, una ragione di vita, la vita stessa, tutta intera, senza sbavature e che sta dove deve stare, come la porzione di crema diplomatica nella coppetta di Wedgwood Bone China. Insomma, a me fanno un nervoso queste passionarie delle mazzancolle impiattate (2) con un delicato rametto di timo preso dal giardino che, con l'erbetta talmente bella da sembrare finta e i limoni negli orcetti decapati, sembra una rotatoria dell'Impruneta.

Note:

(1) Abbinamento [ab-bi-na-mén-to] s.m. Ossessione borghese di uniformare qualsiasi elemento nei rassicuranti toni del blu. (Sannetta Trampolini di Rapetto e San Giusto, Dizionario della Lingua Italiana, Firenze, 2008)

(2) Impiattare [im-piat-tà-re] v. tr. Disporre con cattivo gusto una pietanza in un piatto come si fa nei ristoranti dove si mangia male e ogni arredo è nei toni del grigio. (Sannetta Trampolini di Rapetto e San Giusto, Dizionario della Lingua Italiana, Firenze, 2008)