Italia markets closed
  • FTSE MIB

    25.717,42
    +79,22 (+0,31%)
     
  • Dow Jones

    34.479,60
    +13,40 (+0,04%)
     
  • Nasdaq

    14.069,42
    +49,12 (+0,35%)
     
  • Nikkei 225

    28.948,73
    -9,87 (-0,03%)
     
  • Petrolio

    70,78
    -0,13 (-0,18%)
     
  • BTC-EUR

    32.163,07
    +2.238,37 (+7,48%)
     
  • CMC Crypto 200

    924,19
    -17,62 (-1,87%)
     
  • Oro

    1.879,50
    -0,10 (-0,01%)
     
  • EUR/USD

    1,2117
    -0,0060 (-0,50%)
     
  • S&P 500

    4.247,44
    +8,26 (+0,19%)
     
  • HANG SENG

    28.842,13
    +103,23 (+0,36%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.126,70
    +30,63 (+0,75%)
     
  • EUR/GBP

    0,8583
    -0,0003 (-0,04%)
     
  • EUR/CHF

    1,0877
    -0,0014 (-0,13%)
     
  • EUR/CAD

    1,4717
    -0,0004 (-0,03%)
     

Il fisioterapista è 4.0. “L’assistenza arriva a casa in 24 ore”

Il fisioterapista si prenota sul web e arriva a casa (Getty)
Il fisioterapista si prenota sul web e arriva a casa (Getty)

Un fisioterapista direttamente a casa, per chi ha difficoltà a muoversi per andare in ambulatorio. Idea semplice ma utilissima, in alcuni casi. Con pochi clic, grazie a un servizio online, è possibile avere un professionista al proprio domicilio in poche ore.

La start up

L’idea è di EpiCura, una start up fonata nel 2017 da tre giovani torinesi under 30, che sta prendendo piede in sette città italiane. “Eroghiamo servizi di fisioterapia, osteopatia, assistenza domiciliare e infermieristica a Torino, Milano, Firenze, Roma, Napoli, Catania e Bologna”, spiega Gianluca Manitto, esperto di innovazione digitale e tra i fondatori di EpiCura, insieme a Guido Nebiolo e Alessandro Ambrosio.

Come funziona

Attraverso il sito web o il call center è possibile prenotare sette giorni su sette sedute di rieducazione motoria o sportiva, riabilitazioni post-intervento, assistenza per anziani o terapie endovenose a domicilio, erogate da professionisti certificati. “Una delle nostre sfide è combattere l’abusivismo”, aggiunge Manitto.

Il pagamento

La prestazione sanitaria si paga con bonifico bancario, a breve anche con carta di credito, e tutte le sedute sono fatturate, quindi detraibili come spese sanitarie. “La nostra struttura flessibile ci permette di garantire prestazioni sanitarie perfettamente in linea con quelle di un poliambulatorio, che però eroga le proprie prestazioni in sede”, precisa Gianluca Manitto. Il vantaggio sta tutto qui.

La campagna di crowdfunding

La stat up è stata fondata da un anno, ha ottenuto 120mila euro di finanziamento da investitori privati e si appresta ad avviare un secondo aumento di capitale, anche attraverso una campagna di crowdfunding. L’obiettivo da raggiungere nel più breve tempo possibile è quello di diffondere questo modello di assistenza in 25 città italiane. Genova, Verona e Padova i prossimi obiettivi.

Leggi anche: