Italia markets close in 7 hours 33 minutes
  • FTSE MIB

    24.737,06
    +125,02 (+0,51%)
     
  • Dow Jones

    34.777,76
    +229,26 (+0,66%)
     
  • Nasdaq

    13.752,24
    +119,44 (+0,88%)
     
  • Nikkei 225

    29.518,34
    +160,52 (+0,55%)
     
  • Petrolio

    65,31
    +0,41 (+0,63%)
     
  • BTC-EUR

    48.221,72
    +163,12 (+0,34%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.561,23
    +125,45 (+8,74%)
     
  • Oro

    1.835,00
    +3,70 (+0,20%)
     
  • EUR/USD

    1,2152
    -0,0016 (-0,13%)
     
  • S&P 500

    4.232,60
    +30,98 (+0,74%)
     
  • HANG SENG

    28.545,01
    -65,64 (-0,23%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.023,92
    -10,33 (-0,26%)
     
  • EUR/GBP

    0,8629
    -0,0064 (-0,74%)
     
  • EUR/CHF

    1,0945
    -0,0007 (-0,06%)
     
  • EUR/CAD

    1,4715
    -0,0035 (-0,24%)
     

Il giudice di Masterchef ha spiegato come i suoi dipendenti vengono retribuiti

·2 minuto per la lettura
Covid Chef Locatelli
Covid Chef Locatelli

La zona rossa ha messo in ginocchio buonissima parte delle attività economiche, non solo in Italia, ma in tutto il mondo, tra queste quella che probabilmente ha fatto sentire in misura maggiore la voce è stato il settore ristorativo. A parlare delle diverse criticità che ha colpito la ristorazione, lo Chef Giorgio Locatelli intervenuto alla trasmissione “Piazza Pulita” su La7 ospite di Corrado Formigli ha dichiarato: “I ristoratori vogliono lavorare, non vogliono essere in cassa integrazione, né in Italia né in Inghilterra per cui il fatto di poter riaprire e dare delle regole diventa importantissimo”.

Il giudice di Masterchef a capo di uno dei ristoranti più noti della Capitale britannica ha messo a confrontato il mondo della ristorazione italiano e inglese: “siamo tutti nello stesso mare ma siamo tutti in una barca differente”, ha dichiarato Locatelli.

Covid, l’intervento lo chef Locatelli a Piazza Pulita

Il nostro sistema di pagamento delle tasse ha funzionato benissimo, noi abbiamo ricevuto l’80% dello stipendio, fino a 25 mila sterline che sono 28 mila euro, dal primo mese. Il datore di lavoro ha dato il primo stipendio e dopo 4 giorni abbiamo ricevuto il rimborso dello Stato”, a dirlo lo Chef Giorgio Locatelli. Intervistato nella trasmissione Piazza Pulita su La7 ha portato alcuni esempi di come il mondo della ristorazione del Regno Unito abbia affrontato il periodo di chiusure durante questa ultima ondata del Coronavirus.

“Per esempio qua appena finito il primo lockdown avevamo questa regola che dovevamo chiudere alle 10 di sera che è stata smantellata in qualcosa come quattro settimane perché chiaramente se tu devi servire un qualcosa come 80 persone entro le 10 ci sarà un assembramento molto più alto che se le devi servire fino a mezzanotte. Questa è una cosa proprio chiara: se tu sei aperto 12 ore al giorno avrai meno frequenza, specialmente per quanto riguarda il servizio del ristorante”.